Piqué: Bayern superiore, Barcellona ora dovrà prendere decisioni

Barcellona (Spagna), 1 mag. (LaPresse) - "La verità è che gli ultimi 45 minuti sono stati difficili. Quando una squadra ci è così superiore, semplicemente io le faccio i complimenti. Adesso, pensiamo alla Liga per chiuderla il primo possibile e a prendere qualche decisione per il prossimo anno". E' il commento del difensore del Barcellona Gerard Piqué dopo la sconfitta contro il Bayern Monaco e la conseguente eliminazione nella semifinale di Champions. Il giocatore dei blaugrana parla del forfait di Messi, rimasto per l'intera gara in panchina: "Senza Leo non è ovviamente la stessa cosa - dice Piqué - ma credo che abbiamo fatto un buon primo tempo, non penso che la sua mancanza abbia influito nel nostro atteggiamento". "Se ci consola l'eliminazione del Real? Per noi, l'amarezza è la stessa, che vinca o perda il Madrid", taglia corto il difensore spagnolo.

XAVI- La squadra "non ha funzionato perché avevamo già un risultato sfavorevole e siamo stati più deboli". E' l'analisi del centrocampista del Barcellona Xavi. "Abbiamo provato ad attaccare nel primo tempo, ma loro - spiega lo spagnolo - sono molto bravi a difendersi e ripartire. Sono forti, fisicamente e tatticamente. E' giusto che siano loro i finalisti, si sono dimostrati più forti di noi". Sul forfait di Messi, rimasto in panchina, Xavi chiarisce: "Ha provato ad andare in campo, peccato che non ce l'abbia fatta. Tutti i palloni sulla trequarti passano da lui, questa sera ci è mancato. Abbiamo provato a mettere la faccia per arrivare in finale, ma non ci siamo riusciti".

ROSELL - "Serviva un miracolo, ma sono orgoglioso del Barcellona". Sono le parole del presidente dei blaugrana, Sandro Rosell. "Prima di tutto - dice il numero uno dei catalani - voglio congratularmi con il Bayern perché ci è stato chiaramente superiore. Abbiamo giocato la semifinale per molti anni di fila. Non era facile. Ma sono molto orgoglioso dei nostri giocatori, per quello che hanno fatto e per come si sono comportati". "Penso che il risultato complessivo sia eccessivo, ma questo non discute il fatto che il Bayern sia stato superiore", prosegue Rosell che torna sul 4-0 patito dal Barça all'andata: "Per me, la qualificazione si è decisa lì. Qui avremmo dovuto compiere un miracolo, ma era molto difficile".

La squadra blaugrana quest'anno in Champions si è lamentata molto per gli arbitri. "Il Bayern ha meritato di passare, indipendentemente dagli arbitraggi", mette in chiaro Rosell. "Ma è anche vero che noi quest'anno non abbiamo avuto fortuna. Vedremo se ce l'avremo il prossimo anno". Per la finale di Wembley, il presidente blaugrana vede favoriti i campioni di Bundesliga: "Credo che il Bayern sia la migliore squadra d'Europa, ma è chiaro che nel calcio tutto può succedere", commenta Rosell che risponde alle parole di Piqué che a fine gara ha parlato della necessità da parte del club di prendere decisioni per la prossima stagione: "Le pagelle si danno sempre a fine anno. Quindi - chiarisce il patron - ne parleremo a fine stagione. Arriverà il momento di parlare e prendere decisioni, ma lo facciamo già durante l'anno".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata