PeyongChang 2018, doppio bronzo per l'Italia con Brignone e Tumolero
Federica terza nello slalom, esordio eccezionale per Nicola. Oro e argento alla Norvegia nella libera maschile. Quarto Paris

Due bronzi all'Italia: la quarta medaglia alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang è stata conquistata da una bravissima Federica Brignone (46 centesimi di ritardo) nel gigante femminile olimpico disputato a Yongpyong, gara vinta dall'americana Mikaela Shiffrin davanti alla norvegese Ragnhild Mowinckel (a 39 centesimi). La quinta megaglia, un altro bronzo, a Nicola Tumolero nei 10000 metri di pattinaggio di velocità. 

Quinto posto nel gigante per una splendida Marta Bassino subito dietro alla fuoriclasse tedesca Rebensburg. Solo ottava Manuela Moelgg (la grande 34enne di San Vigilio di Marebbe) che era al comando dopo la prima manche ed è finita dietro per 1"18.

La seconda manche non ci ha regalato il sogno che, alla fine della prima, con Moelgg in testa, Brignone terza e Bassino quinta, sembrava possibile. Sofia Goggia era nona in questa che, oggi come oggi, non è la sua specialità ed è finita undicesima: "Non ho avuto le sensazioni che speravo - ha detto Sofia - Ma prendo, imparo e porto a casa per le altre gare. Ho comunque rotto il ghiaccio, le mie carte me le gioco nelle prossime gare. Brava la Fede che oggi ha salvato la patria". La Goggia, infatti, è tra le favorite per la discesa libera e il superg.

Comunque una grande prova di squadra per l'Italia, in una giornata che ha visto la sconfitta di due grandi favorite come la Rebensburg e la francese Tessa Worley (quattordicesima dopo la prima manche) che pur rimontando, non è riuscita ad andare oltre il settimo posto.

Pattinaggio velocità: Tumolero bronzo nei 10000 metri. Quinta medaglia per l'Italia ai Giochi Olimpici di PyeongChang. Nicola Tumolero ha vinto la medaglia di bronzo nei 10000 metri di pattinaggio di velocità. La medaglia d'oro è andata al canadese Ted-Jan Bloemen con il tempo di 12'39"77 davanti all'olandese Jorrit Bergsma (+2"21). Terzo l'azzurro con il tempo di 12'54"32, a 14"55. Il pattinatore classe '94 originario da Asiago, allenato da Enrico Fabris, campione olimpico a Torino 2006 nei 1500 metri e in staffetta, ha centrato la medaglia al suo esordio ai Giochi facendo segnare il suo nuovo primato personale, migliorando quello precedente (13'02"11) di circa otto secondi. Dodicesimo l'altro azzurro in gara, Davide Ghiotto

Libera uomini: trionfo Norvegia - Aksel Lund Svindal ha vinto la discesa libera delle Olimpiadi di PyeongChang. In una giornata finalmente di sole con condizioni della pista e del tempo perfette, la Norvegia mette insieme un'impresa storica: per la prima volta conquista l'oro nella libera e aggiunge anche lo splendido argento di Kjetil Jansrud a soli 12 centesimi dal compagno di squadra e di stanza. Terzo lo svizzero Beat Feuz a 18 centesimi. Quarto posto per un ottimo Dominik Paris a 54 centesimi. Sesto Peter Fill a 83. Male Innerhofer finito lontano: 17esimo a 1"98. Ha fatto esperienza Emanuele Buzzi che chiude con un ventiduesimo posto a oltre due secondi.

Pattinaggio figura: sesti Marches-Hotareck. Sono sesti gli italiani Valentina Marchei e Ondrej Hotareck nella finale del pattinaggio di figura. La coppia ha raggiunto il punteggio di 216.59 diretto ai francesi e ai russi dell'Oar. L'oro è andato alla coppia tedesca formata da Aljona Savchenko e Bruno Massot con 235.90 davanti a quella cinese (Wenjing Sui/Cong Han) con 235.47. Bronzo canadese con Meagan Duhamel e Eric Radford (230.15). "E' il nostro piccolo record", ha commentato la coppia Marchei-Hotareck.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata