Petkovic: Rispetto per la Roma, ma Lazio vuole vincere derby

Roma, 7 apr. (LaPresse) - "Sul piano morale e fisico stiamo bene, sono fiducioso. Il derby? E' un po' più di una partita normale, ma come la nostra precedente partita. All'andata abbiamo fatto bene, domani cercheremo di dare tutto con intelligenza e umiltà". Così l'allenatore della Lazio Vladimir Petkovic nella conferenza stampa alla vigilia del derby contro la Roma. Parlando della stagione delle due squadre, il tecnico serbo si toglie subito qualche sassolino dalle scarpe: "Noi a Luglio e ad Agosto non eravamo neanche tra le candidate per andare in Europa. La Roma era invece valutata come una squadra che poteva competere per il campionato visti gli acquisti fatti. Vedendo dopo questi mesi come sono andate le cose posso essere orgoglioso della mia squadra". E' un Petkovic comunque fiducioso "per la forma che abbiamo in questo momento e la tranquillità dei ragazzi in allenamento. Non è un'abitudine e due giorni da una partita del genere. La squadra è maturata - aggiunge il tecnico biancoceleste - ha giocato tante partite importanti, un vantaggio. Lo svantaggio è avere una rosa non al completo, non tutti i giocatori sono al 100% e questi sforzi in Europa, i viaggi, possono anche influenzare la forma. Sono sicuro comunque che i ragazzi daranno di più in questa partita".

Il grande dubbio di Petkovic riguarda ovviamente la presenza di Miroslav Klose dall'inizio. "Sta bene, ieri si è allenato e si sta allenando. Non è al massimo, ma c'è ancora un giorno di tempo per valorizzare la sua forma e valutare con lui domani". Petkovic è concentratissimo. "In un derby ogni piccolezza può essere decisiva, dalla presenza di un campione come Klose a una palla ferma. La Lazio può fare la differenza con un gruppo forte, lo spirito di un team che vuole raggiungere insieme l'obiettivo". Infine a Petkovic viene chiesto un giudizio sulla Roma: "E' una squadra compatta, che cercherà di vincere la partita. Noi abbiamo giocato di più e questo può pesare, ma dall'altra parte penso che giocare partite importanti possa dare qualcosa in più per vincere certe partite. Tanto rispetto per la Roma, per il valore dei giocatori, come collettivo stanno migliorando. Si vede con i risultati che hanno ottenuto ultimamente. Tanto rispetto - ribadisce - ma nessuna paura. Dobbiamo fare la nostra parte e cercare di mettere sotto la Roma e vincere il derby".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata