Petkovic: Non mi accontento mai, Lazio vuole sempre il massimo

Roma, 29 mar. (LaPresse) - "Contro il Catania giocheranno i migliori, adesso la squadra ha un'altra fisionomia, diversi giocatori sono stati via in nazionale, ma siamo orgogliosi di questo". Così Vladimir Petkovic nel corso di una conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Catania. Il tecnico biancoceleste diffida di un avversario apparantemente tranquillo: "Il Catania non ha niente da perdere. Per la prima volta domani avrà un pò di pressione addosso, ma noi dobbiamo tornare ad essere la Lazio di qualche settimana fa". Una Lazio che da qui alla fine non può sbagliare, le prossime nove partite saranno tutte finali. "Penso di si. Le parole valgono poco, ci vogliono i punti e domani abbiamo la possibilità. Il Catania è un ottima squadra, ma dobbiamo far vedere la nostra vera faccia", rilancia Petkovic.

Capitolo infortuni e formazione: "Spero di recuperare il più presto possibile gli infortunati. Saha? Ci sono tre possibilità, devo ancora valutare le condizioni di Klose, stasera dopo l'allenamento vedrò, ma Saha è una di queste. Conferme sulla sua tenuta fisica non ne ho, ma può dare un contributo importante". In dubbio c'è anche il capitano Stefano Mauri: "Io spero di recuperarlo il più presto possibile - dichiara Petkovic - è molto importante per noi. Ha avuto qualche contraccolpo, ogni volta che provava a giocare aveva un problema, stasera proverà, speriamo vada tutto bene". E' un Petkovic che ha una grande voglia di chiudere bene una stagione che vede la Lazio impegnata ancora su tre fronti: "Io non sono mai soddisfatto, cercheremo in tutte e tre le competizioni di ottenere il massimo e sarà merito o anche demerito nostro se non riuciremo a raggiungere certi obiettivi". Chiusura su Ederson. "Ha sfruttato le due settimane di sosta, in questi ultimi due mesi si vedranno le condizioni fisiche di tutti, ma lui può darci una grande mano", concluce Petkovic.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata