Petkovic: Lazio ha concesso troppo alla Juve. Lotito: Yilmaz? E' solo un film

Torino, 31 ago. (LaPresse) - "Risultato giusto, ad una squadra come la Juventus non si possono concedere certe occasioni. Noi dobbiamo essere più cinici trasformando quelle che creiamo". Così Vladimir Petkovic commenta ai microfoni di Sky Sport la pesante sconfitta della Lazio sul campo della Juventus. E' sembrato come se tra i giocatori biancocelesti fosse ancora presente l'incubo della Supercoppa. "Un po' sì - conferma il tecnico bosniaco - soprattutto per l'atteggiamento della squadra all'inizio. Con l'abilità negli inserimenti che hanno non puoi concedergli certi spazi". Lazio che potrà fare tesoro di questa sconfitta nella pausa per la nazionali, ma Petkovic non la pensa così: "La pausa non fa mai bene, abbiamo 12 giocatori che vanno via, farà bene per riflettere e perchè finisce il mercato finalmente".

Quindi Petkovic analizza gli errori commessi in difesa, soprattutto in occasione dei primi due gol: "Mancanza di comunicazione innanzitutto, era tutto chiaro perchè dopo il 2-0 ci siamo messi bene in campo non è successo più. Il difensore deve avvisare il centrocampista, ma anche il libero deve stare più indietro. Un errore di squadra". L'anno scorso la Lazio giocava con quattro centrocampisti ed una punta, oggi con Candreva più avanti il centrocampo è sembrato però in sofferenza. "Contro l'Udinese abbiamo fatto bene - replica Petkovic - oggi sono mancate diverse cose, sicuramente non è questa la chiave della sconfitta di stasera. Candreva aveva più libertà in fase di possesso ma dovevamo giocare più in alti per non permettere alla Juve tutta quella libertà a centrocampo". Infine una battuta sul possibile arrivo di Burak Yilmaz dal Galatasaray. "Penso Burak abbia un curriculum molto importante, è forte e ha giocato per tutte le quattro squadre più importanti della Turchia. Consiglio di seguirlo per il futuro. Al momento e dopo questa sconfitta, io devo pensare solo alla squadra che ho a disposizione".

"Yilmaz? Un attaccante la Lazio lo ha già preso ed è Perea, non lo avevamo tesserato per problemi legati all'extracomunitario ma ora questi problemi sono risolti. Il resto sono problemi mediatici. Yilmaz è un problema della Turchia, non nostro". Così il presidente della Lazio Claudio Lotito commenta respinge ai microfoni di Sky Sport le voci sull'arrivo del bomber turco Yilmaz.

"Lunedì annunceremo un altro giocatore quindi non c'è nessun tipo di problema. Io non ho mai parlato di Yilmaz - prosegue il patron biancoceleste - sono stati costruiti dei film inutili. Io sono il presidente e sono l'unico autorizzato a parlare di certe cose". Sul nuovo acquisto di lunedì, Lotito non si sbilancia: "Intanto pensiamo a Perea, siamo la squadra che ha speso di più sul mercato portando 8 giocatori nuovi senza cedere nessuno. Noi facciamo il nostro percorso con la nostra mentalità, qualuno prova a creare aspettative che non ci sono".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata