Petkovic: Lazio deve tornare a divertire e divertirsi. Contro il Chievo serve il 100%

Roma, 14 set. (LaPresse) - "I tifosi devono rimanere tranqulli e fiduciosi, noi siamo i primi a metterci in discussione". Così Vladimir Petkovic nel corso della conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro il Chievo. "Io mi concentro sul prossimo obiettivo - prosegue il tecnico biancoceleste - voglio ritrovare una Lazio che gioca con tanta convinzione e con voglia di vincere la partita". Interrogato su possibili novità tattiche dopo il pesante ko contro la Juve, Petkovic glissa: "Non credo, il sistema è irrilevante. L'importante è che i giocatori funzionino insieme, abbiamo avuto qualche pecca nelle partite precedenti. Dobbiamo dare ritmo e vincere per iniziare una striscia positiva". Per questo quando si parla di Candreva, spiega: "Può muoversi in tutte le zone avanzate del campo con tranquillità".

Quindi Petkovic torna sulla sfida contro la Juventus: "Abbiamo pagato ogni errore commesso. Abbiamo fatto 17 tiri, nessuno ne ha fatto così tanti. Non tutto è stato negativo, abbiamo pagato le ingenuità ma dobbiamo rimanere fiduciosi e positivi. Dobbiamo ritrovare una Lazio a cui piace soffrire, ma impone il proprio gioco. Voglio vedere una Lazio che si diverte in campo". Per il tecnico biancoceleste, è meglio che l'effetto coppa Italia sia svanito, "così iniziamo con i piedi per terra e potremo dimostrre i nostri valori. C'era troppo entusiasmo soprattutto nella prima partita. Ora vogliamo giocare con le nostre carte che restano buone". Quindi parlando del Chievo, Petkovic conclude: "L'anno scorso abbiamo subito un gol su un rilancio, dobbiamo metterli in difficoltà ma avere anche una difesa preventiva. E' una squadra che preferisce ripartire, dobbiamo essere mentalmente al 100%".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata