Petkovic carica la Lazio: Restare umili e dare sempre il 150%

Roma, 26 nov. (LaPresse) - "La Juve nelle ultime partite ha ottenuto solo un punto, è una squadra fortissima ma non imbattibile. Anche gli altri devono credere ancora di più che possono competere con la Juve, che resta comunque la favorita per lo scudetto". Così l'allenatore della Lazio, Vladimir Petkovic, nella conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro l'Udinese.

"Anche la Lazio deve competere e crederci fino in fondo. E' un mini-campionato - spiega il tecnico biancoceleste - se vinciamo contro l'Udinese possiamo fare una bella figura fino alla fine di dicembre, anche il 6 gennaio giochiamo in casa contro il Cagliari, poi di nuovo in casa contro l'Atalanta. Dobbiamo essere umili, rimanere con i piedi per terra, dominare tutte le partire e dare sempre il 150%".

Petkovic ammonisce i suoi giocatori di non guardare ai risultati degli altri: "Dobbiamo concentrarci su noi stessi, è importante fare una bella partita, concreta e vincere. Il primo obiettivo è portare più punti possibili a casa, mi danno fiducia le nostre prestazioni casalinghe, dobbiamo avere sempre più fame, da domani ci vuole concentrazione e lucidità enorme, ma anche fame".

Per quanto riguarda l'Udinese, il tecnico bosniaco ricorda: "Non abbiamo una buona tradizione contro l'Udinese, tutte le tradizioni si possono rompere, qualche risultato ce lo deve l'Udinese, con calma, con tutto il rispetto per l'avversario, forte, che ha dimostrato di valere tanto". Il pericolo pubblico numero 1 è Di Natale, "uno dei pochi attaccanti che sta facendo constantemente bene in questi anni - conclude - nessuna misura contro Di Natale, ma contro chi deve dargli il pallone".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata