Pellegrini: Su doping tolleranza zero. Al posto della Kostner, io avrei mollato Magnini

Milano, 17 set. (LaPresse) - "Se fossi stata al posto della Kostner? Non è una domanda impossibile. Io non lo tollero veramente il doping, nella vita, le scorciatoie non le tollero in generale. Non potrei stare insieme ad uno che so che si dopa. Fosse successo a Filippo (Magnini, il suo fidanzato, ndr)? Sicuramente l'avrei mollato molti mesi prima". E' il pensiero di Federica Pellegrini in merito alla vicenda Carolina Kostner-Alex Schwarzer, dopo che la pattinatrice è stata convocata dalla Procura antidoping per chiarire la propria posizione sul caso di doping che ha coinvolto l'ex fidanzato marciatore alla vigilia dei Giochi del 2012.

"Non so cosa sia successo, di sicuro mi dispiace per lei e per lui, penso sia stata una cosa di debolezza", spiega la nuotatrice veneta a margine della presentazione del videogioco per Playstation 'Driveclub' a Milano. "Ho visto la conferenza stampa, penso abbia fatto doping per debolezza sua personale, forse non riusciva a tornare a livelli in cui era. A nessuno piace perdere, questo è sicuro". Sull'argomento doping, la nuotatrice veneta ha parole dure: "Tolleranza vero, ci facciamo un sedere così dal mattino alla sera cercando di fare uno sport pulito. Poi, a volte li prendono e non danno loro dei mesi di sospensione. Fa un po' arrabbiare", commenta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata