Pellegrini: Dopo Rio? Andrei avanti per l'affetto della gente

Roma, 29 set. (LaPresse) - "Il grande affetto della gente. Tutte le volte che sui giornali leggono che dopo Rio smetto le persone mi dicono dai, continua". E' questa la molla che ha fatto scattare nella testa di Federica Pellegrini l'idea di proseguire la sua carriera dopo le Olimpiadi del 2016 a Rio de Janeiro per arrivare fino a quelle di Tokio 2020. "A parte gli scherzi - specifica però parlando a margine del Galà della Federnuoto tenutosi ieri sera in un noto locale di Via Veneto a Roma - dopo Rio deciderò cosa fare della mia carriera sportiva. La tentazione c'è ma sarà molto difficile".

Restando però all'attualità ed alla gara in programma quest'estate in Brasile la Pellegrini si troverà fra le avversarie anche la fortissima svedese Sarah Sjostrom che all'ultimo mondiale ha preferito trionfare in altre specialità. "Ero pronta a trovarmela a fianco anche quest'anno - dichiara la Pellegrini - i 200 stile libero sono una gara strana dove prima bisogna arrivare in finale e poi salire sul blocchetto e vedere cosa succede".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata