Pallanuoto, Ungheria nega all'Italia podio europeo. Oro alla Serbia

Eindhoven (Olanda), 29 gen. (LaPresse) - Il 'Settebello' resta ai piedi del podio agli Europei di pallanuoto di Eindhoven. La squadra di Campagna, campione del mondo in carica, è stata battuta nella finalina per il terzo posto dall'Ungheria con il punteggio di 12-9. Il titolo continentale è andato alla Serbia che ha battuto in finale il Montenegro per 9-8.

Per gli azzurri si tratta della seconda sconfitta contro i magiari in tredici giorni di torneo. Resta il rammarico perchè, grazie ad un fantastico terzo parziale chiuso 4-1 l'Italia si era portata avanti per 8-6. Nell'ultimo quarto però gli ungheresi hanno risposto alla grande piazzando un devastante 6-1 che ha girato in maniera definitiva la partita. Assoluto protagonista della partita Biros autore di sei reti, la metà di quelle messe a segno globalmente dalla formazione ungherese.

"Lo definisco un buon campionato europeo. Sappiamo dove e come migliorare", ha detto il Ct azzurro Sandro Campagna. "Ci aspettano mesi di duro lavoro verso le Olimpiadi di Londra - ha aggiunto - Stare tra le prime quattro è motivo d'orgoglio considerato il livello del torneo. Abbiamo messo in grande difficoltà l'Ungheria, poi c'è stato un calo fisico e mentale e ci siamo innervositi".

Italia-Ungheria 9-12

Italia: Volarevic, Perez 1, Gitto, Figlioli, Giorgetti 2 (1 rig.), Felugo 1, Figari, Gallo 2 (1 rig.), Presciutti 2, Fiorentini, Aicardi, Lapenna 1, Pastorino. All. Campagna.

Ungheria: Szecsi, Katonas, Madaras, Denes Varga 2, Kasas, Hosnyanszky 1 (rig.), Kiss 2 (1 rig.), Szivos 1, Daniel Varga, Biros 6, Steinmetz, Harai, Baksa. All. Kemeny.

Arbitri: Peris (Cro) e Buch (Spa).

Note: parziali 1-1, 3-4, 4-1, 1-6. Espulso per brutalità Figlioli (I) a 7'20 del quarto tempo. Ammonito per proteste Kemey (alenatore Ungheria) a 7'45 del terzo tempo. Usciti per limite di falli Daniel Varga (U) a 1'22, Figari (I) a 5'28, Gitto (I) a 6'18 e Hosnyanszky (U) a 7'14 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 4/16, Ungheria 5/15. Spettatori ori 2000 circa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata