Palermo re di Sicilia, Miccoli-Ilicic stendono Catania: 3-1

Palermo, 24 nov. (LaPresse) - Il Palermo batte il Catania e si prende la corona del Regno di Sicilia. Nel derby isolano valido come anticipo della 14/a giornata di Serie A, la squadra di Gasperini rialnza la testa dopo il pesante tonfo contro il Bologna e regola gli etnei 3-1, al termine di una partita di grandissima intensità. Le stelle che brillano nella notte del Barbera sono quelle di Fabrizio Miccoli e dello sloveno Josip Ilicic, le firme di un successo che può dare la svolta tanto atteso ad un campionato, quello dei rosanero, fino a qui anonimo. Il Catania di Maran si sveglia tardi ed inizia a giocare solo sul 3-0 per i padroni di casa: troppo poco per una squadra che ha fatto vedere in altre occasioni di possedere ben altre qualità.

Bastano dieci minuti a Miccoli per sbloccare il risultato. Il capitano rosanero fa partire un gran destro dai 17 metri, con il pallone che si infila nel sette della porta difesa da Andujar. Per l'attaccante salentino, centesimo gol Serie A. Poi è Brienza, al 22', a regalare un brivido alla porta etnea impegnando, da posizione defilata, ancora il portiere ospite: quest'ultimo, provvidenziale in più di un'occasione, salva alzando la palla sulla traversa. Nella ripresa è ancora grande Palermo, trascinato da un Ilicic tornato finalmente protagonista. L'attaccante riceve da Brienza e fulmina Andujar con un destro preciso, di prima intenzione, da fuori area. Per l'ex del Maribor, è il ritorno al gol. Il Catania prova a rimettersi in carreggiata, ma regala spazi alle ripartenze dei rosanero. Sugli sviluppi di una di queste, Ilicic compie una gran cavalcata per oltre 50 metri ed ha ancora la lucidità necessaria per liberarsi di Lodi e scoccare il sinistro rsaoterra che vale il 3-0 e il delirio del pubblico di casa.

La sveglia, per la squadra di Maran, suona tardi. Prima è Barrientos a divorarsi il gol. La splendida punizione di Lodi dai 25 punti batte Benussi, alla prima da titolare tra i pali del Palermo, ma serve solo ad accorciare le distanze. Anche perché la squadra di casa rischia di dilagare nel finale con Morganella e il nuovo entrato Dybala. Ma il risultato non cambia più. Dopo due anni, e la vittoria targata Pastore, i rosanero si regalano un'altra notte da sogno.

PALERMO-CATANIA 3-1

Marcatori: pt 10' Miccoli; st 4' e 14' Ilicic, 25' Lodi.

Palermo: Benussi; Munoz, Donati, Von Bergen (30' st Pisano); Morganella, Rios, Kurtic, Garcia; Ilicic, Brienza (41' st Viola); Miccoli (21' st Dybala). All. Gasperini.

Catania: Andujar; Alvarez, Spolli (41' st Capuano), Legrottaglie, Marchese; Izco (44' pt Castro), Lodi, Almiron; Barrientos, Morimoto (19' st Doukara), Gomez. All. Maran.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata