Oxford, l'università oscura le "pin up" online: per i bookie sarà rivolta
ROMA - L'università britannica di Oxford ha oscurato dai propri pc le immagini della celebre "page 3" del quotidiano "The Sun", che ospita giornalmente delle avvenenti ragazze in topless: chiunque cerchi di accedere al sito si troverà di fronte al messaggio "Forbidden: nudism", denuncia un articolo del quotidiano. Una decisione che ha scatenato le critiche degli studenti. «Page 3 è un'istituzione nazionale», ha commentato una matricola. I bookmaker scommettono sulla rivolta degli studenti (bancata a 5,00 sulla lavagna di Paddy Power), che potrebbe portare presto alla rimozione del filtro, offerta a 1,73. MSC/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata