Nuoto, Pellegrini e Magnini divorziano da tecnico Rossetto

Torino, 31 ago. (LaPresse) - Federica Pellegrini e Filippo Magnini lasciano il tecnico Claudio Rossetto dopo i deludenti risultati ottenuti alle Olimpiadi di Londra. La Federazione conferma che c'è stato un incontro che ha partorito una scelta di comune accordo e prende atto della decisione di entrambe le parti. Per quanto riguarda la questione Pellegrini-Magnini, per la Fin il discorso si conclude qui. La Federazione ribadisce anche che al più presto verrà fatto un discorso più ampio sui risultati ottenuti dall'Italia alle Olimpiadi di Londra.

"Verona e Roma non c'entrano niente, le interviste non hanno relazione con quanto deciso e nemmeno le critiche delle olimpiadi, che io avevo già tranquillamente dimenticato e messo in un angolino". Intervistato da Radio Sportiva, Claudio Rossetto ha spiegato i motivi del divorzio con i due nuotatori. "Credo - dice il tecnico - che con Filippo abbia fatto un percorso di 11 anni dando tutto quello che potevo: non potevo dargli di più dal punto di vista tecnico, mentre da quello umano è come un fratello. A Federica invece ho dato meno e questo per me è un dispiacere, ma non potevo seguirla nella maniera in cui lei ha bisogno e quindi abbiamo fatto una scelta coraggiosa". "Venendo a mancare la possibilità di continuare un percorso che poteva essere vincente - prosegue Rossetto - ho preferito essere coerente e rispettare i ragazzi che hanno bisogno di sfide. Filippo ha bisogno di novità e Federica di qualcuno che si possa dedicare a lei in maniera totale: io non voglio spostarmi da Roma e non posso dedicarmi solo a un'atleta per quanto brava e importante".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata