Nuoto, Gp Italia: Pellegrini vince 200 stile ed è seconda nei 200 dorso

Lucca, 14 nov. (LaPresse) - Federica Pellegrini si è fatta sorprendere da Margherita Panziera nei 200 dorso nella seconda sessione del 10° Gran Premio Italia (38° Mussi Lombardi Femiano), che quest'anno si svolge nella piscina di Massarosa (Lucca). Per la campionessa veneta è arrivato un 2'06"50 di speranza, dietro al 2'05"99 realizzato da Panziera che ha migliorato di quasi tre secondi il suo precedente personale (2'08"38). "Sono contenta per la Panziera - ha dichiarato l'azzurra - riguardo la mia gara pensavo di fare questo tempo. Quello che contava era il grande riscontro del mattino sullo stile libero. Queste gare sono un buon test e spero domani di finire bene".

Nel pomeriggio boom di Erika Ferraioli che vola nei 50 stile libero e con 24"37, eguaglia il primato nazionale di Cristina Chiuso che risaliva agli Europei in corta di Trieste 2005. Per la nuotatrice romana qualificazione al mondiale anche nella gara individuale e scacco matto alla campionessa olimpica Natalie Coughlin che è seconda con 24"49. "Non ci speravo ed è una bella soddisfazione - commenta la romana di Aniene ed Esercito - Poter competere a questi livelli con campionesse del calibro dell'americana fa solo piacere ed è un maggiore stimolo verso il futuro". I complimenti arrivano dalla tre volte olimpionica e sette volte iridata Natalie Coughlin, che domani sfiderà Federica Pellegrini nei 100 stile libero: "Complimenti ad Erika, è stata una bella gara e per battermi ha dovuto fare il record italiano - ha ammesso - L'Italia è la Nazione che più amo quando sono all'estero, mi trovo benissimo qui e domani spero ancora di divertirmi".

"Quest'anno non c'è stato un meeting unico per centrare la qualificazione ma un periodo di tempo dove abbiamo valutato le prestazioni - ha dichiarato il direttore tecnico della nazionale Cesare Butini tracciando un primo bilancio - Doha rappresenta un punto di partenza per la nuova stagione che preparerà alle Olimpiadi. Valuteremo tutti i risultati. I tempi non sono rigorosi ma deve prevalere il buon senso soprattutto per i giovani. Non escluderemo nessun aspetto nelle scelte e tutto dovrà esser finalizzato in chiave olimpica. A Berlino lo scorso anno è stata una bella vetrina ma il Mondiale è un'altra storia. Fra i tecnici federali e con il confronto dei tecnici sociali bisogna fare un passo avanti. I tempi di Berlino servono per entrare in finale ai Mondiali. Serve un passo in più ma siamo fiduciosi". Domani è in programma la seconda giornata con inizio alle 10 per la terza sessione e ripresa alle 15.30 per la quarta.

200 STILE - Federica Pellegrini ha vinto i 200 stile libero in 1'52"89 nella prima giornata del 10° Gran Premio Italia (38° Mussi Lombardi Femiano), che quest'anno si svolge nella piscina di Massarosa (Lucca), realizzando il quarto tempo mondiale stagionale e quinto all time italiano. "Sono sorpresa e felice per questo crono - commenta a caldo la 'Divina' - Non mi aspettavo di andare così forte soprattutto al mattino e dopo un giorno e mezzo di scarico. Questo mi da fiducia in vista dei mondiali di Doha. Il cambio tecnico non ha influito a livello mentale, visto che con Matteo (Giunta ndr) ci conosciamo da anni e formiamo un gruppo consolidato insieme a Filippo Magnini e Gianluca Maglia. Nel pomeriggio farò i 200 dorso e domani i 100 stile libero dove sono onorata di incontrare una grande campionessa come la Coughlin". Bene nella farfalla Marco Orsi che lima il personale di 23"54 nei 50 nuotato lo scorso anno qui al Gran premio Italia, e fa un incoraggiante 23"24 in vista della velocità nello stile libero. "Sono in forma, il blocco alto mi piace e ho fatto il delfino per preparare al meglio lo stile libero che nuoterò più tardi", ha dichiarato. In chiusura buon 56"81 per Ilaria Bianchi, campionessa mondiale in carica della distanza ad Istanbul '12, che a Doha dovrà difende il titolo iridato: "Sono contenta perchè non avevo preparato questa gara - ha spiegato la ventiquattrenne bolognese - sono sotto carico, e spero di far meglio dello scorso anno dove ho nuotato tempi migliori qui che agli europei in corta".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata