Pellegrini: "Isl è il futuro, diventerà come Champions League"

"Inizia come un esperimento, ma sarà il futuro del nuoto perché è una gara spettacolare. Sarà un po' come la Champions del calcio". Lo ha detto Federica Pellegrini in vista dell'inizio della Isl, l'International Swimming League, che scatterà il 5-6 ottobre a Indianapolis. "Non siamo ancora la Champions al primo anno ma poi magari si evolverà e diventerà importante. L'obiettivo è quello di crescere a livello di show e di attenzione non solo per un grande evento all'anno ma per una serie di eventi - ha aggiunto parlando a Milano a margine della campagna #LoveLight di Transitions - Sarà molto dura qualificarsi per le finali (a Las Vegas a dicembre, ndr), ma è già bello esserci e iniziare questo nuovo percorso, questa nuova avventura". L'impegno fondamentale di quest'anno saranno i Giochi di Tokyo, ma questa è una competizione strana perché è a inizio stagione - ha aggiunto la campionessa olimpica - Quindi si cercherà di essere già abbastanza in forma ad alto livello subito anche se è solo un mese che ci alleniamo, ma sarà molto interessante vedere anche gli atleti stranieri come reagiranno", ha concluso Pellegrini.