Nuoto, Assoluti di Riccione: Pellegrini domina nei 200 stile libero

Record italiano per Silvia Scalia nei 50 dorso: dal 26"70 del 17 novembre scorso al 26"67 

Prima giornata di campionati assoluti invernali di nuoto a Riccione. La prima sessione - di quattro - offre il record italiano di Silvia Scalia nei 50 dorso, quello sfiorato per 4 centesimi da Marco Orsi nei 50 farfalla, il ritorno di Federica Pellegrini che domina i 200 stile libero e la conferma di Fabio Scozzoli che nuota per la prima volta in Italia i 50 rana sotto i 26 secondi per la quarta prestazione mondiale stagionale.

Le continue sfide tra raniste, vinta questa volta da Martina Carraro su Arianna Castiglioni nei 50, e tra farfalliste, col successo di Elena Di Liddo su Ilaria Bianchi nei 100, il primo titolo italiano di Alessio Proietti Colonna nei 400 stile libero e di Lorenzo Tarocchi che cambia gli equilibri nei 400 misti. In chiusura staffetta col record italiano di società dell'Esercito nella 4x50 stile libero in 1'26"17. Dal 26"70 del 17 novembre scorso al 26"67 nuotato questa mattina ci sono tre centesimi che arrotondano il record italiano dei 50 dorso e la voglia di aggredire la stagione di Silvia Scalia (CC Aniene).

La 23enne di Lecco, allenata dal tecnico federale Gianni Leoni, non parteciperà ai Mondiali e sapeva che gli assoluti invernali rappresentavano l'ultima occasione stagionale per migliorare ancora. "Ho dato tutto e sono riuscita a limare tre centesimi al primato - racconta -. Sarebbe stato bello partecipare ai mondiali per nuotare la staffetta, ma purtroppo, malgrado i record, non ho ottenuto il tempo. La vasca corta resta la mia preferita. Adesso ci dedicheremo alla lunga e soprattutto ai 100 pensando ai mondiali della prossima estate".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata