Non c'è partita per i Cavs, i Golden State Warriors vincono la Nba 2018
La serie e l'anello vanno in California: 4-0

Quarto titolo consecutivo per i fantastici Golden State Warriors di Stephen Curry e Kevin Durant. Gara 4, con i Cavaliers di LeBron James sul loro campo di casa a Cleveland, non ha avuto storia: 108-85 e tutti a casa. La serie e l’anello vanno in California: 4-0.

L’ultima chance, i Cavs l’avevano avuta in gara 3 con la palla della vittoria in mano e l’incredibile errore di Jr Smith nella peggiore partita giicata da Curry negli ultimi anni. Ma se non c’è Curry, i Golden State hanno Kevin Durant e Thompson e Green e Livingstone e Igoudala. I Cavs hanno solo James e, a tratti, Love.

Nella notte si è visto proprio questo. A metà gara i Warriors erano avanti 61-52. Nel terzo quarto hanno rifilato altri 12 punti agli avversari e non c’è stata piu’ storia. Curry (pur sbagliando ancora qualcosa) è stato grande: 37 punti (con 7 su 15 da tre). Duranti si è “limitato” a un “ventello”, Igoudala ne ga fatti 11 e Thompson "solo" 10. Dall’altra parte un LeBron in
serata da poco, ha segnato 23 punti, Love ne ha messi 13, Smith e Hood, 10 a testa.

Golden State continua a dominare e i Cavs si stanno spegnendo. L'anno prossimo, altre squadre (Houston, Boston, Philadelphia) dovranno provarci. Ma con Curry e Durant sarà sempre durissima

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata