Nba, sorridono Belinelli e Gallinari, Bargnani bene ma Raptors ko

Torino, 8 dic. (LaPresse) - Due vittorie ed una sconfitta. Questo il bilancio per gli italiani impegnati nelle gare della notte Nba. A Detroit i Bulls di Marco Belinelli battono 108-104 in rimonta i Pistons. Marco Belinelli parte in quintetto base, gioca ben 39 minuti chiudendo con 16 punti. Mattatore della serata Joakim Noah che mette a segno 30 punti catturando pure 23 rimbalzi, massimo in carriera. Ad Indianapolis i Denver Nuggets di Danilo Gallinari superano a domicilio i Pacers per 92-89. Serata non eccezionale per l'azzurro che sigla 9 punti. Decisivo per la franchigia del Colorado il veterano Andre Miller. Il 36enne playmaker infatti sigla 8 dei suoi 15 punti nell'ultimo periodo. A Salt Lake City invece brutta battuta d'arresto di Andrea Bargnani e dei suoi Toronto Raptors. Il romano termina con 20 punti ed 8 rimbalzi ma la squadra di casa si impone con un netto 131-99 trascinata dai 20 punti di Paul Millsap.

Ad Oklahoma City i Thunder piegano i Los Angeles Lakers per 114-108. Alla squadra di D'Antoni non bastano i 35 punti di Kobe Bryant. Kevin Durant, infatti, ne sigla 36 ai quali si aggiungono i 27 di Russell Westbrook. A New Orleans i Memphis Grizzlies battono 96-89 gli Hornets conservando il miglior record nell'intera Nba (14-3). Bene Rudy Gay con 20 punti e l'ex di giornata Quincy Pondexter con 16. A Philadelphia i 76ers si impongono 95-94 sui Boston Celtics dopo un tempo supplementare. Decide il canestro di Courtney Lee a 3.9 secondi dal termine. Miglior marcatore per la squadra di casa Evan Turner, autore di 26 punti e 10 rimbalzi. A New York i Golden State Warriors, trascinati dai 30 punti e 15 rimbalzi di David Lee, battono 109-102 i padroni di casa dei Brooklyn Nets. Inutili per i padroni di casa i 32 di Joe Johnson.

A Minneapolis un scintillante Kevin Love, 36 punti e 13 rimbalzi, guida i Timberwolves alla vittoria sui Cleveland Cavaliers per 91-73. Per gli ospiti è l'ottava sconfitta nelle ultime nove gare da quando la stella Kyrie Irving è fuori causa causa frattura dell'indice della mano sinistra. Ad Atlanta gli Hawks battono 104-95 i Washington Wizards. Protagonista della serata Josh Smith che chiude con 23 punti e 15 rimbalzi. Gli ospiti invece rimandano ancora l'appuntamento con la prima vittoria esterna. A Milwaukee i Bucks regolano 108-93 gli Charlotte Bobcats. Miglior prestazione stagionale per Ersan Ilyasova e Marquis Daniels che chiudono rispettivamente con 21 e 18 punti. A Sacramento i Kings sconfiggono gli Orlando Magic per 91-82 trascinati dai 17 punti con 14 rimbalzi di DeMarcus Cousins che rendono inutili i 20 di Glen Davis mentre a San Antonio, infine, gli Spurs attuano una vera e propria prova di forza contro gli Houston Rockets. Finisce 114-92 per i padroni di casa che mandano ben sei giocatori in doppia cifra. Il Migliore è Tony Parker che chiude con 17 punti e 7 assist.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata