Nba, San Antonio pareggia ma Parker va ko. Cleveland sul 2-0
LeBron James è salito al posto nella classifica dei migliori marcatori nei playoff della storia

Dopo la 'scoppola' rimediata in gara1 San Antonio pareggia la serie (1-1) contro Houston nella semifinale di Conference a Ovest dominando gara2 (121-96). Un successo che rischia però di costare caro alla squadra di Popovich, che con tutta probabilità perderà fino a fine stagione Tony Parker, infortunatosi gravemente al ginocchio sinistro nel corso dell'ultimo quarto. Fin lì il playmaker francese aveva messo insieme 18 punti e 4 assist. E' ancora Kawhi Leonard, autore di 34 punti, 8 assist e 3 recuperi, a trascinare gli Spurs alla vittoria. I Rockets hanno pagato invece la pessima serata al tiro di James Harden, che ha collezionato appena 13 punti.

A Est invece Cleveland ha battuto di nuovo Toronto (125-103) portandosi sul 2-0 in quella che è stata ancora una volta la notte di LeBron James. Con i suoi 39 punti a referto 'King' James ha superato infatti Kareem Abdul-Jabbar salendo al secondo posto nella classifica dei migliori marcatori nei playoff nella storia dell'Nba. Davanti resta solo Michael Jordan, lontano poco più di 200 punti. Per i Cavs ottimo il supporto di Kyrie Irving, in doppia doppia con 22 punti e 11 assist. Gara da dimenticare invece per i canadesi, a partire dalla due stelle dei Raptors: DeRozan si è fermato a 5 punti, meglio ha fatto Lowry con 20. Il playmaker di Toronto ha però riportato una distorsione alla caviglia nel terzo quarto ed è in dubbio per gara3.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata