Nba, S. Antonio e Belinelli inarrestabili: Indiana travolta in casa. Ok Miami e i Clippers

Indianapolis (Indiana, Usa), 1 apr. (LaPresse) - Non si ferma più la marcia trionfale dei San Antonio Spurs. La franchigia texana travolge 103-77 in trasferta gli Indiana Pacers e porta a casa la 18/a vittoria consecutiva, nuovo record di franchigia. Marco Belinelli segna 7 punti in 21' di gioco con 1/4 da 2, 1/3 da tre, 4 rimbalzi e 2 recuperi. L'azzurro in serata di magra al tiro, trova però una tripla fondamentale a 6'33" dalla sirena quando lancia gli Spurs sul +14. Migliore in campo per San Antonio è Tony Parker, autore di 22 punti, 14 quelli di Boris Diaw. Serata da dimenticare per Indiana, a cui non bastano i 16 punti di George e i 15 di Stephenson e Hibbert. Spurs sempre più al comando della intera Lega, mentre Indiana perde per la prima volta la leadership stagionale ad Est a scapito di Miami. Nella notte in campo anche i Detroit Pistons, con Gigi Datome ancora non entrato, vincitori a fatica sui Milwaukee Bucks 116-111 grazie ai 28 punti e 14 rimbalzi di Greg Monroe.

I Miami Heat approfittano del crollo di Indiana e grazie alla vittoria per 93-83 sul campo dei Toronto Raptors si riprendono la testa della Eastern Conference. Decisivo come sempre LeBron James, autore di 32 punti, 7 assist e 8 rimbalzi. Chris Bosh chiude con 18 punti sempre per gli Heat, mentre ai canadesi non bastano i 17 punti di Vasquez e i 16 di DeRozan. Atlanta riprende la marcia contro i Sixers che tornano a perdere 103-95. Per gli Hawks 28 punti di Millsap e 22 di Williams, non bastano ai Sixers i 23 punti di Young. I New York Knicks mantengono vive le speranze di playoff vincendo sul campo degli Utah Jazz 92-83 con 34 punti di Carmelo Anthony e 15 di Tyson Chandler. Non bastano ai Jazz i 18 di Hayward. Knicks sempre a una lunghezza di distanza dall'ottavo posto a Est occupato da Atlanta. Importante successo in chiave playoff anche per i Charlotte Bobcats sui Washington Wizards per 100-94 con 21 punti e 10 assist di Kemba Walker. Sempre ad Est, facile vittoria casalinga dei Chicago Bulls sui Boston Celtics 94-80 con 22 punti di Dunleavy.

A Ovest prosegue il grande momento di forma dei Los Angeles Clippers che si impongono sul parquet dei Minnesota Timberwolves 114-104 grazie ai 28 punti di Collison e ai 22 e 9 assist di Chris Paul. Non bastano ai padroni di casa i 20 punti e 14 rimbalzi di Kevin Love. I Clippers avvicinano in classifica gli Oklahoma City Thunder al secondo posto. Con la vittoria per 94-92 in casa dei Denver Nuggets, invece, i Memphis Grizzlies agguantano i Phoenix Suns e i Dallas Mavericks nella corsa a tre per gli ultimi due posto di playoff. Memphis trascinata al successo dai 20 punti e 11 rimbalzi di Zach Randolph. Infine vittoria dei Sacramento Kings in casa dei New Orleans Pelicans 102-97 grazie ai 35 punti e 12 rimbalzi di uno scatenato DeMarcus Cousins.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata