Nba, per i bookmaker è l'anno di Lebron e dei Miami Heats
Il lockout è finito e l'Nba riparte il 25 dicembre con il replay della finale play off, i campioni in carica Dallas Mavericks contro i Miami Heat. E per i bookmaker internazionali la rivincita di Lebron James comincia proprio da qui: Heat favoriti a 1,75 nel testa a testa contro Dallas (che pagherebbe 2,20) ma le quote diventano ancora più eloquenti nel tabellone relativo all'anello dei campioni, dove la superiorità di Miami è schiacciante: un trionfo che pagherebbe 3,50, contro il 5,50 sui Lakers e l'8,00 assegnato a Chicago. Possibile sorpresa gli Oklahoma Thunder, imbottiti di giovani talenti che possono fare bene in una stagione dalla durata ridotta: sarebbe un colpo da 8,50, addirittura meglio della conferma dei Mavericks che per il momento pagano 10,00. Gli italiani d'America puntano a una stagione da protagonisti, Danilo Gallinari su tutti, ma difficilmente li vedremo con l'anello al dito: i Denver Nuggets del "Gallo" sono a 50,00, per gli Hornets di Marco Belinelli (ancora in attesa di definire il suo contratto con la franchigia di New Orleans) sono a 150, mentre per i Toronto Raptors di Andrea Bargnani si sale a 200. La rinascita di Miami passa anche dalla voglia di cambiare di Lebron James, che ha annunciato di voler smettere i panni da cattivo. I bookmaker gli danno fiducia e pensano a lui come possibile Mvp della regular season: un'idea da 2,85, contro il 5,00 piazzato su Kevin Durant e Derrick Rose, che conquistò il titolo Mvp nella scorsa stagione. Idee chiare anche sull'esordiente dell'anno, che per i quotisti sarà Derrick Williams, appena arrivato ai Timberwolves dall'Arizona. Per lui il "rookie of the year" si gioca a 4,50. AG/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata