Nba, Minnesota ferma Houston. Westbrook trascina Oklahoma
Ancora una serata amata per Cleveland: i Cavs si inchinano a Portland (102-86)

Si interrompe la marcia di Houston. Nella serata Nba i Rockets, reduci da nove vittorie consecutive, cadono sul parquet di Minnesota (119-105). Al Target Center di Minneapolis il grande protagonista è Wiggins, autore di 28 punti. Bene anche Towns (23 punti). Ad Houston non bastano i 33 punti, con 12 assist e 6 rimbalzi, del solito Harden. E' invece Westbrook il mattatore del successo di Oklahoma su Memphis (103-95). Ennesimo show del play di Long Beach, che mette a referto la 18/a tripla doppia stagionale (24 punti, 13 rimbalzi e 12 assist) e trascina i Thunder al terzo successo consecutivo.

Ancora una serata amata per Cleveland: i Cavs si inchinano a Portland (102-86) e rimediano il secondo ko di fila dopo quello contro Utah. Non bastano i 20 punti, con 11 rimbalzi, di James: i Blazers fanno fruttare i 27 punti di McCollum e i 24 di Crabbe. Successo in volata per Philadelphia, che batte in volata New York 98-97. Ai Knicks non sono sufficienti i 28 punti di Carmelo Anthony e i 25 punti di Rose, tornato dopo la discussa assenza nel match contro New Orleans al Madison Square Garden. Decisivo il canestro sul suono della sirena di McConnell. I Clippers confermano l'ottimo momento di forma: superano Orlando (105-96) e conquistano la quinta vittoria consecutiva. Nelle file dei losangelini spiccano i 22 punti di Redick, Gordon con 28 punti è il miglior realizzatore dei Magic. Boston batte Washington 117-108 con il fondamentale contributo di Thomas (38 punti). I Wizards cedono nell'ottimo secondo tempo dei Celtics, non sono sufficienti i 35 punti di Beal.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata