Nba, Miami ferma New York. Belinelli e San Antonio tornano alla vittoria, Washington batte Oklahoma

New York (Usa), 2 feb. (LaPresse) - New York si infrange contro Miami. Dopo quattro vittorie consecutive i Knicks si fermano: gli Heat, reduci dal ko interno con Oklahoma, si impongono al Madison Square Garden 106-91. A trascinare la frachigia della Florida è il solito LeBron James, autore di 30 punti, cui si aggiungono otto rimbalzi e sette assist. In evidenza anche Wade con 22 punti. I padroni di casa lottano, ma alla fine si devono arrendere nonostante i 26 punti, con 8 rimbalzi e 4 assist, di Carmelo Anthony. Vittorie per i due italiani impegnati in campo. Marco Belinelli prende parte al 95-93 con cui San Antonio si impone su Sacramento ma la prestazione dell'azzurro non è di quelle indimenticabili: solo otto i suoi punti all'attivo, conditi da tre rimbalzi e un assist. Ma gli Spurs, dopo tre sconfitte, possono sorridere alla vittoria ritrovata, anche se sofferta. Fondamentale nelle file texane l'apporto di Duncan (23 punti e 17 rimbalzi) e Parker (18 e 10 assist). Ai volenterosi Kings non sono sufficienti i 26 punti di Thomas e i 23 di Gay.

E' di zero punti, invece, il bottino di Gigi Datome nei sette minuti giocati nel match vinto da Detroit su Philadelphia (113-96). I 76ers, falcidiati dalle assenze, reggono fino al terzo quarto. I Pistons volano con Drummond (22 punti e 14 rimbalzi), Monroe (21 e 12 rimbalzi), Jennings e Singler (autori entrambi di 20 punti). Il migliore realizzatore di Philadelphia è Wroten con 18 punti. Match combattuto tra Washington e Oklahoma, con successo finale dei Wizards (96-81) e resa dei Thunder reduci da ben dieci vittorie consecutive. Decisivi, nell'ultimo quarto, Ariza (18) e Wall (17), che permettono ai padroni di casa di respingere l'assalto degli ospiti e di blindare il risultato. Ad Oklahoma non bastano i 26 punti, con 5 rimbalzi e 7 assist, di Kevin Durant. In evidenza negli altri incontri la vittoria di Indiana su Brooklyn (97-96). Uno strepitoso Kevin Love (43 punti) non basta a Minnesota per evitare il ko in casa di Atlanta (120-113).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata