Nba, Lebron James supera Wilkins: è 12esimo marcatore della storia
L'ala di Cleveland fa un ulteriore passo nella stroria, bene Thunder contro i Clippers

Oklahoma soffre ma batte in volata sui rimaneggiati Clippers nella serata Nba. I Thunder si impongono 119-117 con il fondamentale contributo di Westbrook (26 punti, 8 rimbalzi e 11 assist) e Durant (31 punti). I losangelini, privi di Paul, Redick, Jordan, lasciati a riposo e dello squalificato Griffin, si battono ma si arrendono nel finale: non bastano i 32 punti a testa siglati da Rivers e Crawford. Successo agevole invece per Cleveland, che supera Brooklyn 107-87. Grande protagonista, con un bottino di 24 punti e 11 assist, LeBron James. 'King James' supera Dominque Wilkins al 12° posto nella classifica dei migliori marcatori Nba di sempre.

 Vittoria esterna per Chicago, che sul parquet di Houston compie una gran rimonta nell'ultimo quarto e chiude 103-100. Spiccano, nelle file dei Bulls, Mrotic (28 punti) e Butler (21 punti). I 'Tori' consolidano il nono posto, ai Rockets non sono sufficienti i 24 punti, conditi da 8 assist, di Harden e i 22 punti di Beverley. Nel finale, decisivo l'errore di Ariza che sbaglia l'ultimo tiro. Ko imprevisto per i Pacers, sconfitti in casa da Orlando (94-114). Indiana non riesce a far fruttare i 27 punti di George, Fournier (25 punti) fa volare i Magic. Serata positiva per New Orleans, che si impone 101-95 su Denver. In evidenza tra i Pelicans Babbitt (22 punti e 10 rimbalzi) e Douglas (20 punti e 10 assist). Aminu (28 punti e 9 assist) è il mattatore nel successo di Portland in casa di Boston (116-109), essenziale per la marcia playoff dei Blazers. Miglior realizzatore per i Celtics, Thomas con 22 punti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata