Nba, impresa dei 76ers. Battuto un grande LeBron James
La squadra di Belinelli (23 punti) batte i Cavs (132-130) dopo una partita fantastica. Ora è terza a Est con 13 vittorie consecutive

Straordinaria impresa dei Philadelphia 76ers. Nella notte Nba hanno battuto (132-130) i Cleveland Cavaliers di un mostruoso LeBron James (44 punti, 11 rimbalzi e 11 assist). Tre i protagonisti per Philadelphia: lo straordinario Ben Simmons (21enne australiano di 2 metri e 08) che ha segnato 27 punti, preso 15 rimbalzi e fornito 13 assist, JJ Redick, veterano di 33 anni che ha segnato 28 punti ed è stato decisivo nella fase finale e un grande Marco Belinelli che ha segnato 23 punti, ha messo dentro triple decisive nel terzo quarto per tenere indietro gli arrembanti Cavs, è un  po' calato nel finale, ma è stato complessivamente  meraviglioso.

Con questa vittoria (la tredicesima consecutiva) i 76ers hanno superato proprio i Cavs per il terzo posto nella Eastern Conference. A Philadelphia (49 vittorie e 30 sconfitte) mancano tre partite sulla carta abbordabili, i Cavs (49-31) ne hanno ancora due. i 76ers sono adesso favoriti nella gara che potrebbe portare a un primo turno di playoff abbordabile con il vantaggio del fattore campo.

Una partita bellissima, da playoff avanzati. Nella prima parte, Philadelphia è stata semplicemente devastante. A metà gara il punteggio era 78-55 per i 76ers e in qualche momento, il vantaggio era arrivato a 30 punti. Nel terzo quarto si è svegliato LeBron. Cleveland ha segnato 43 punti (contro i 27 di Philadelphia) e il quarto finale è iniziato sul 105-98 per Belinelli e compagni. L'ultima frazione è stata pazzesca. LaBron ha continuato a imperversare. Più volte i Cavs sono arrivati a due o tre punti ma sono sempre stati respinti da Simmons e dai suoi compagni. Sul 132-129, con un secondo e 6 decimi rimasti. Covington ha fatto un fallo tattico su LeBron sulla linea laterale. Secondo gli arbitri (ma non sembrava), LeBron aveva già cominciato il movimento di tiro e il grande campione è andato in  lunetta per tre tiri liberi e il pareggio in mano. LeBron ha segnato il primo, ha sbagliato il secondo e ha tirato il terzo contro il ferro per provare a segnare al rimbalzo e pareggiare. Ma Philadelphia ha fatto buona guardia e Holmes ha catturato il rimbalzo decisivo finendo con la palla in mano. Un attimo e tutto era finito mentre LeBron James abbracciava Simmons in un virtuale passaggio di consegne.

Ecco i risultati della notte. LA Lakers-Minnesota 96-113,  Boston-Chicago 111-104, New York-Miami 122-98, Toronto-Indiana 92-73, Phoenix-New Orleans 103-122, Memphis-Sacramento 93-94, Detroit-Dallas 113-106, Orlando-Charlotte 100-137, Philadelphia-Cleveland 132-130,  Washington-Atlanta 97-103

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata