Nba, i Nets vincono a vanno ai playoff. Magia Curry, Lakers in caduta libera

New York (Usa), 2 apr. (LaPresse) - Grazie ai 32 punti di Joe Johnson i Brooklyn Nets superano 105-96 gli Houston Rockets e si garantiscono un posto sicuro nei playoff. E' la prima vittoria in otto anni contro la frachigia texana. Shaun Livingston ne aggiunge 17 nel 14° successo casalingo consecutivo di Brooklyn, record di franchigia. I Nets puntano ora al terzo posto assoluto ad Est, avendo una sola vittoria in meno rispetto a Toronto e Chicago. Ai Rockets non bastano i 26 punti di James Harden, ancora assente per infortunio Dwight Howard.

Con un canestro di Stephen Curry quasi da metà campo nei secondi finali del supplementare, i Golden State Warriors battono i Dallas Mavericks 122-120. L'all star dei californiani chiude con 23 punti e 10 rimbalzi, Klay Thompson con 27 e il veterano Jermaine O'Neal con 20. Non bastano i 33 punti e 11 rimbalzi di Dirk Nowitzki ai texani per evitare di scivolare al nono posto nella Western Conference, a scapito di Memphis e Phoenix.

Nella terza e ultima partita disputata nella notte, vittoria dei Portland Trail Blazers ai danni dei Los Angeles Lakers 124-112 con 34 punti di Damian Lillard e 31 con 15 rimbalzi di LaMarcus Aldridge. Grazie al quarto successo di fila e alla contemporanea sconfitta di Houston, Portland si porta a una sola gara dai Rockets nella corsa al quarto posto ad Ovest con conseguente vantaggio del campo nel primo turno dei playoff. Prosegue la stagione disastrosa dei Lakers che con 25 vittorie e 49 sconfitte hanno il loro peggior record dal 1994. I gialloviola non perdono più di 50 partite nel corso di una sola stagione addirittura dal 1975 quando chiusero con un record negativo di 30-52.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata