Nba: Detroit ko in overtime con Portland, Datome resta a guardare

Roma, 16 dic. (LaPresse) - Un fantastico canestro ad un decimo dal termine dell'overtime di Damian Lillard permette ai Portland Trail Blazers di superare a domicilio 111-109 i Detroit Pistons di Gigi Datome. Ancora una volta l'azzurro resta in panchina per tutta la partita. Per la franchigia dell'Oregon 27 punti di Lamarcus Aldridge oltre ai 23 del match winner Lillard. In casa Pistons inutili i 31 di Josh Smith. A Sacramento, nel primo match casalingo davanti al suo nuovo pubblico dopo la trade che lo ha portato a vestire la maglia dei Kings, la guardia Rudy Gay segna 26 punti contribuendo un maniera decisiva alla vittoria dei californiani sugli Houston Rockets per 106-91. Bene anche i 21 con 10 rimbalzi di DeMarcus Cousins mentre agli ospiti non bastano i 25 di James Harden, che si procura una distorsione alla caviglia nel terzo periodo.

A Memphis un grade Kevin Love, 30 punti e 9 rimbalzi, consente ai Minnesota Timberwolves di superare i padroni di casa dei Grizzlies per 101-93. E' invece una bella prova di squadra a consentire ai Phoenix Suns di avere ragione per 106-102 dei Golden State Warriors. I padroni di casa chiudono con 24 punti di Eric Bledsoe ai quali si aggiungono i 21 di Goran Dragic ed i 20 di Channing Frye. Per i Warriors inutili i 30 del solito Stehpen Curry. Nelle altre gare, infine, gli Oklahoma City Thunder battono 101-98 gli Orlando Magic con 28 punti di Kevin Durant ed i Denver Nuggets, anora privi di Danilo Gallinari, regolano 102-93 i New Orleans Pelicans.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata