Nba, Chicago espugna New York con Belinelli grande protagonista

New York (New York, Usa), 22 dic. (LaPresse/AP) - I Chicago Bulls si impongono per la seconda in stagione contro i New York Knicks. Al Madison Square Garden finisce 110-106 per gli ospiti trascinati dai 29 punti di Luol Deng e dai 22 di Marco Belinelli. L'azzurro parte in quintetto e resta in campo ben 45 minuti, più di qualsiasi compagno. Belinelli chiude con 5 su 12 dal campo ed un chirurgico 11 su 12 ai tiri liberi. Gara molto nervosa. Espulsi nel quarto periodo la stella di New York, Carmelo Anthony, per proteste ed i due centri Tyson Chandler e Joakim Noah per reciproche scorrettezze. A Boston invece colpo esterno dei Milwaukee Bucks che, guidati dai 27 punti di Monta Ellis, battono per 99-94 in rimonta i padroni di casa dei Celtics. Inutili per i padroni di casa i 35 punti di Paul Pierce. A Memphis quarta vittoria consecutiva dei Grizzlies. Contro Dallas finisce 92-82. Brillano Rudy Gay e Zach Randolph, autori rispettivamente di 26 e 17 punti. A Toronto i Raptors, sempre privi di Andrea Bargnani, battono per 93-90 gli Orlando Magic. I canadesi festeggiano grazie ai 17 punti di DeMar DeRozan ma perdono il centro lituano Valanciunas che si frattura un dito.

A San Antonio gli Spurs battono 99-94 i New Orleans Hornets. Migliore in campo Tony Parker con 25 punti mentre agli ospiti, al decimo ko consecutivo, non sono sufficienti i 18 con 11 rimbalzi della prima scelta del draft Anthony Davis. A San Francisco i Golden State Warriors condannano alla 15esima sconfitta consecutiva gli Charlotte Bobcats battendoli per 115-100. Sugli scudi David Lee, 23 punti con 11 rimbalzi ed altrettanti assist, e Stephen Curry che chiude con 27 punti ed otto tiri dalla lunga distanza a segno. A Los Angeles continua il momento d'oro dei Clippers. La squadra della California incamera contro i Sacramento Kings la 12esima vittoria consecutiva battendo un record che durava da 38 anni quando si chiamava Buffalo Braves. Finisce 97-85 con 24 punti di Chris Paul e 21 con 13 rimbalzi di Blake Griffin.

I Philadelphia 76ers mettono fine ad una serie di cinque ko consecutivi battendo in casa per 99-80 gli Atlanta Hawks. Bene Thaddeus Young che chiude con 18 punti ed 11 rimbalzi. Anche i Detroit Piston stoppano una lunga serie di ko consecutivi giunta a sei match regolando con un secco 100-68 i Washington Wizards, la peggior squadra della Nba. Decisivi i 15 punti di Greg Monroe. Gli Indiana Pacers infine espugnano per 99-89 il campo dei Cleveland Cavaliers con 18 punti di Roy Hibbert.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata