Nba, Chicago e Belinelli crollano ad Oklahoma. Bryant trascina Lakers

New York (New York, Usa), 25 feb. (LaPresse) - Serata amara per Chicago e Marco Belinelli. L'azzurro firma 9 punti con un assist e un rimbalzo, ma i Bulls devono inchinarsi ad Oklahoma 102-72. Per gli ospiti, prestazione opaca: si salvano Deng e Robinson, entrambi autori di 13 punti. Il migliore realizzatore dei Thunder è Westbrook (23 punti), mentre Durant chiude con una doppia doppia (19 punti e 16 rimbalzi, oltre ai 6 assist). Prosegue la marcia di Miami. Il 109-105 con cui piegano in casa Cleveland coincide con l'undicesima vittoria consecutiva degli Heat, sempre più leader di Eastern Conference. Grande protagonista LeBron (28 punti con 3 rimbalzi e 3 assist), mentre ai Cavaliers non sono sufficienti i 26 di Waiters.

Ma i riflettori della serata Nba sono tutti su Kobe Bryant, mattatore con 38 punti del successo dei Lakers (103-99) a Dallas. La stella della formazione gialloviola aggiunge al bottino 12 rimbalzi e 7 assist. Nowitzki risponde a dovere (30 punti, con 13 rimbalzi) ma non basta per arginare la sconfitta dei Mavericks. Vittoria esterna per San Antonio. Gli Spurs, privi dell'infortunato Parker, passano a Phoenix 97-87 con il contributo fondamentale di Leonard e Mills (16) e Splitter (14). Torna al successo New York. I Knicks battono Philadelphia 99-93: in evidenza Anthony (29 punti) e Stoudemire (22), non bastano ai 76ers i 30 di Holiday. Il duo Pierce-Garnett, rispettivamente autori di 23 e 20 punti, non basta invece a Boston che si arrende a Portland (92-86).

Questi i risultati degli incontri disputati nella serata Nba: Dallas-Los Angeles 99-103, Minnesota-Golden State 99-100, Miami-Cleveland 109-105, New Orleans-Sacramento 110-95, Brooklyn-Memphis 72-76, New York-Philadelphia 99-93, Phoenix-San Antonio 87-97, Portland-Boston 92-86, Oklahoma-Chicago 102-

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata