Nba, Belinelli serata no ma Chicago vince ad Atlanta

Atlanta (Georgia, Usa), 3 feb. (LaPresse) - Serata opaca per Marco Belinelli, l'unico italiano impegnato nella notte Nba, nella vittoria dei Chicago Bulls in casa degli Atlanta Hawks 93-76. La guardia azzurra parte dalla panchina, resta in campo 25 minuti e chiude con soli 5 punti, 3 rimbalzi e 5 assist con un disastroso 1/11 al tiro. Pur impiegando solo otto giocatori per la seconda partita di fila, i Bulls dominano grazie ad uno scatenato Luol Deng autore di 25 punti e 14 rimbalzi. Ottime le prove anche di Nate Robinson con 20 punti e 8 rimbalzi e Taj Gibson che con 19 punti e altrettanti rimbalzi non fa rimpiangere le contemporanee assenze di Carlos Boozer e Joakim Noah sotto canestro. Non bastano ad Atlanta i 19 punti e 13 rimbalzi di Josh Smith. La sorpresa della notte arriva da Cleveland, dove i derelitti Cavs superano a sorpresa gli Oklahoma City Thunder 115-110. Monumentale prova del 20enne Kyrie Irving con 35 punti, di cui ben 13 negli ultimi 3 minuti di gara. Inutili per i Thunder i 32 punti di Kevin Durant e i 28 di Russell Westbrook, giunti a Cleveland con il miglior record della Lega e tornati a casa con le ossa rotta e superati in classifica dai San Antonio Spurs.

I texani, infatti, battono in casa i Washington Wizards 96-86 e si issano al vertice della Lega con un record di 38 vittorie e 11 sconfitte. Tim Duncan è costretto a lasciare il parquet nel primo tempo a causa di un doppio infortunio a caviglia e ginocchio dopo uno scontro di gioco con Martell Webster. Tony Parker trascina gli Spurs alla vittoria con 19 punti, 15 quelli di Danny Green. Non bastano ai Wizards i 21 punti di John Wall. Al Madison Square Garden, i New York Knicks travolgono i Sacramento Kings 120-81 grazie ai 21 punti di Amare Stoudemire, impeccabile al tiro con 10/10. Serata di magra per Carmelo Anthony con soli 9 punti, per i Kings 25 quelli di DeMarcus Cousins. A Houston, James Harden firma una tripla doppia con 21 punti, 11 rimbalzi e 11 assist nella vittoria dei Rockets sui Charlotte Bobcats 109-95. Chandler Parsons e Patrick Patterson segnano 24 punti a testa per i Rockets, Kemba Walker chiude anche lui con 24 punti per i Bobcats.

A Portland, Damian Lillard con 23 punti trascina i Trail Blazers alla vittoria sugli Utah Jazz 105-99. Ottima la prova di J.J. Hickson con 21 punti e 11 rimbalzi, bene il francese Nicolas Batum con 12 punti e 10 rimbalzi. Non bastano i 23 punti di Randy Foye ai Jazz. A Oakland, Stephen Curry torna sul parquet dopo due gare di assenza e segna 29 punti nella vittoria dei Golden State Warriors ai danni dei Phoenix Suns 113-93. Per i texani, da segnalare i 24 punti di Michael Beasley. Grazie ai 18 punti di Dante Cunningham e ai 14 di Nikola Pekovic, i Minnesota Timberwolves travolgono i New Orleans Hornets 115-86. Ospiti senza Eric Gordon, non bastano i 18 di Anthony Davis. A Milwaukee, infine, Monta Ellis con 21 punti e 11 assist guida i Bucks alla vittoria 107-98 sugli Orlando Magic. Per la franchigia della Florida è la nona sconfitta in fila. Brandon Jennings contribuisce con 20 punti, non bastano i 20 punti e 12 rimbalzi di Nikola Vucevic ai Magic.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata