Nba, Belinelli e S. Antonio ko a Phoenix. Datome sempre fuori, Lakers battono Boston

Phoenix (Arizona, Usa), 22 feb. (LaPresse) - Serata da dimenticare per Marco Belinelli e i San Antonio Spurs, sconfitti 106-85 sul campo dei Phoenix Suns. La guarda azzurra è partita in quintetto base vista l'assenza di Tony Parker e ha chiuso con 10 punti e un disastroso 1/8 al tiro (0/4 da tre), 4 assist e 3 rimbalzi. Non sono bastati i 15 punti di Danny Green e i 13 di Tim Duncan agli Spurs, che chiudono con un record di 7-2 una serie di nove partite consecutive in trasferta. Phoenix trascinata al successo dal carrer high di Ish Smith con 15 punti e 7 rimbalzi e dai 21 punti di Markieff Morris. Con Gigi Datome ancora una volta relegato in panchina a guardare, i Detroit Pistons superano gli Atlanta Hawks 115-107 con 20 punti e 11 rimbalzi dell'all star Andre Drummond. Hawks privi dell'infortunato Jeff Teague, non bastano i 23 punti di Paul Millsap. Un successo importante per Detroit, che resta in scia proprio di Atlanta per l'ottavo posto ad Est che vale l'accesso ai play off.

Il solito Damian Lillard con 28 punti trascina i Portland Trail Blazers alla vittoria 102-94 contro gli Utah Jazz, Robin Lopez contribuisce al successo con 12 punti 1 28 rimbalzi. Non bastano ad evitare il secondo ko di fila ai Jazz i 25 punti e 10 rimbalzi di Enes Kanter, che firma il suo carrer high. Pronto riscatto per Portland, reduce da tre sconfitte di fila e sempre priva dell'all star LaMarcus Aldridge. Nella sfida tra due nobili decadute, i Los Angeles Lakers superano i Boston Celtics 101-92 con 14 punti del debuttante in maglia gialloviola dell'ex di turno MarShon Brooks. I Lakers interrompono così una serie negativa record di otto sconfitte di fila in casa. Pau Gasol firma 16 punti con 7 rimbalzi al rientro dall'infortunio, non bastano ai Celtics i 21 punti di Jeff Green. Prosegue il buon momento di Chicago, che incamera la quinta vittoria di fila, superando 117-89 i Denver Nuggets. Bulls trascinati al successo dall'ottimo D.J. Augustin con 22 punti e 8 assist. Non bastano ai Nuggets i 23 punti di Randy Foye, per la squadra dell'infortunato Danilo Gallinari sesta sconfitta nelle ultime sette partite.

Nelle altre gare della notte, da segnalare la vittoria dei Memphis Grizzlies sui Los Angeles Clippers per 102-96 con 21 punti e 11 rimbalzi del solito Zach Randolph. Non bastano ai californiani i 28 punti e 13 rimbalzi di Blake Griffin e i 18 con 14 assist di Chris Paul. I Toronto Raptors battono i Cleveland Cavs 98-91 con 20 punti di Terrence Ross, mentre Dirk Nowitzki con 25 punti trascina i Dallas Mavericks alla vittoria per 124-112 contro Philadelphia. Ai 76ers non bastano i 30 punti di Thaddeus Young. A Charlotte, i Bobcats superano i New Orleans Pelicans 90-87 con 33 punti e 10 rimbalzi di Al Jefferson. Infine non bastano i 44 punti del solito Carmelo Anthony per evitare ai New York Knicks un'altra sconfitta per 129-121 dopo due overtime sul parquet di Orlando. Magic trascinati al successo dai 32 punti di Arron Afflalo e dai 30 con 14 assist del rookie Victor Oladipo. Per New York è la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata