Nba, Belinelli e Charlotte ko. Gli Spurs cadono con Portland
Colpo esterno anche di Dallas che continua a inseguire il sogno playoff espugnando il parquet di Washington

 Non bastano gli 11 punti (in 27' di impiego) di Marco Belinelli a Charlotte per evitare la sconfitta contro Indiana. Paul George domina infatti il duello a distanza con Kemba Walker mettendo a referto 39 punti e trascinando i Pacers alla vittoria (98-77) grazie al parziale costruito nel terzo quarto. Nelle altre gare disputate nella notte spicca il tonfo casalingo di San Antonio contro Portland (106-110). La coppia Lillard-McCollum segna complessivamente 62 punti. Non bastano agli Spurs, che possono comunque consolarsi per il rientro di Aldridge dopo lo stop per problemi cardiaci, i 34 punti di Kawhi Leonard.

Colpo esterno anche di Dallas che continua a inseguire il sogno playoff espugnando il parquet di Washington (112-107). Inutili per i Wizards i 26 punti di Wall e i 24 di Beal. A trascinare i texani invece ci pensano Barnes con 22 punti e l'eterno Nowitzki con 20. Sorride anche Milwaukee, che passa allo Staples Center contro i Clippers (97-96) prendendosi il settimo posto a Est, mentre si complicano i piani di Los Angeles in chiave quarto posto a Ovest. I Jazz infatti non si fermano e raccolgono un successo prezioso a Detroit (83-97), anche grazie al contributo di Hayward, miglior realizzatore della partita con 25 punti e 9 rimbalzi. Thomas con 27 punti guida invece Boston al successo contro Minnesota (117-104), che si arrende nonostante i 23 punti di Rubio. Houston passeggia contro i Lakers (139-100), a cui non bastano i 32 punti di Randle. Lou Williams ruba per una notte la scena ad Harden segnando 30 punti. Vittorie anche per Sacramento, New Orleans e Memphis.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata