Nazionale, Ranocchia-De Sciglio: Il derby? Prima pensiamo a battere la Croazia

Firenze, 13 nov. (LaPresse) - Dopo il derby genovese Soriano-Bertolacci, oggi è stato il turno di quello milanese: Andrea Ranocchia e Mattia De Sciglio hanno parlato insieme del derby in conferenza stampa a Coverciano, in programma nel posticipo di domenica 23 novembre alla ripresa del campionato. "Il Milan se la può giocare per il terzo posto - ha detto De Sciglio - abbiamo fatto partite buone, altre meno, ce la possiamo giocare".

Ci crede anche il difensore dell'Inter Andrea Ranocchia "la classifica è corta, speriamo di essersi lasciati il periodo negativo alle spalle e speriamo di svoltare nel derby". "Quando veniamo in nazionale pensiamo alla nazionale, i nostri club sono stati in difficoltà negli ultimi tempi - ha proseguito De Sciglio - ma questi problemi passeranno. Le due squadre vorranno vincere a tutti i costi - ha aggiunto - i fischi non fanno piacere, la gente sepera sempre di veder vincere la squadra, i fischi sono normali. Quando le cose non vanno bene è normale che pubblico fischi, a noi giocatori non fa piacere, qualcuno reagisce bene, altri vanno in crisi. Mi auguro che la nazionale venga accolta dagli applausi". "I problemi che abbiamo nel club si lasciano lì - ha aggiunto il difensore dell'Inter Andrea Ranocchia - finito il raduno si torna a pensare il club, l'importante ora è la partita contro la Croazia".

"Balotelli è un giocatore come tutti noi, ha la possibilità per far vedere il suo valore. Bisogna lasciarlo tranquillo, piu' che altro per la sua serenità perchè viene messo sempre sotto i riflettori credo soprattutto per il suo carattere particolare ma è un bravo ragazzo, con noi è molto semplice, tranquillo ed in campo ha qualità e sono convinto che tornera' a farle vedere presto", ha detto De Sciglio parlando in conferenza stampa a Coverciano. "Balotelli sta facendo bene: fa gol quando deve fare gol e difende quando deve difendere - ha aggiunto Ranocchia, in conferenza stampa congiunta con De Sciglio - mi auguro che questo gruppo e questo ct lo aiutino a fare il meglio possibile perche' ha doti tecniche straordinarie".

"Domenica faremo una gara d'attacco perchè è giusto che questa Nazionale abbia sempre il pallone fra i piedi, e quando non ce l'ha, faccia di tutto per recuperarlo il prima possibile", ha detto Ranocchia parlando in conferenza stampa a Coverciano. Rispondendo al suo compagno di club Kovacic, che ha dichiarato di sperare che il capitano nerazzurro non giochi domenica contro la sua Croazia, ha detto: "Spero che neanche lui non giochi, e' un talento fuori dal comune. Mi auguro che contro di me non giochi mai, neanche in allenamento".

"Stiamo lavorando bene, stiamo affrontando tutti i problemi che potremmo avere contro la Croazia - ha aggiunto Ranocchia - nei prossimi giorni vedremo anche i video dei nostri avversari. La classifica dice che attualmente sia alla pari con la Croazia, domenica dopo la partita vedremo quale delle due nazionali fra noi e loro sarà la piu' forte - ha concluso - la nostra forza è nel lavoro che facciamo: il mister ci dà le nozioni e, noi dovremmo provare a fare sul campo quello che ci dice".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata