Nazionale, Pellè: Felice per gol, ma potevo fare molto di più

Ta'Qali (Malta), 13 ott. (LaPresse) - "Sono contento di essere arrivato in Nazionale, anche se a 29 anni. Segnare per un attaccante è la cosa più importante". Così Graziano Pellè, attaccante dell'Italia, commenta al termine della vittoria (1-0) su Malta, decisa da una sua rete. "Volevo farne un altro, potevo fare molto di più", ammette l'attaccante del Southampton ai microfoni di Raisport. "Con Immobile ci siamo trovati bene molte volte e siamo stati sfortunati nelle conclusioni". Con Conte, prosegue Pellè, "stiamo lavorando tanto, ma sappiamo che possiamo fare molto meglio". Quindi ammette che contro una squadra come Malta "non è facile, sono troppo rinunciatari, erano sempre dietro la palla con 8-9 uomini".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata