Nazionale, Pellé: Bello tornare in azzurro, meglio tardi che mai

Firenze, 7 ott. (LaPresse) - "Erano sette anni che non facevo parte di una Nazionale, ero un po' annebbiato quando sono arrivato qui e dovevo ritrovare la strada giusta per Coverciano". Lo ha detto l'attaccante neo-azzurro Graziano Pellé commentando la sua convocazione. Lui che aveva fatto parte delle nazionali giovanili. "E'un emozione particolare essere tornato. Ho dovuto fare un giro largo ma meglio esserci comunque arrivato. Dunque meglio tardi che mai", ha aggiunto.

"E'bellissimo far parte di questo gruppo - ha proseguito - voglio capire il prima possibile gli schemi del mister, e se ne avrò la possibilità, di essere in grado di dimostrare il mio valore sul campo". "Sono un ragazzo molto positivo, difficilmente do la colpa ad altra gente per quello che non mi va bene - ha concluso - quindi se è passato tanto tempo dalla mia ultima convocazione in nazionale è stata soltanto colpa mia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata