Nazionale, Eder: Col duro lavoro possibili grandi risultati

Coverciano (Fi), 1 set. (LaPresse) - "Lavorando seriamente possiamo arrivare a grandi obiettivi, ci sono giocatori esperti e giovani. Meglio giocare sempre titolari? E' normale che quando giochi 38 partite in Nazionale stai meglio fisicamente, se non giochi non hai ritmo partita". Queste le parole di Eder, attaccante della Nazionale, intervenuto in conferenza stampa a Coverciano. La punta della Samp promuove l'arrivo a Genova di Cassano: "Antonio è molto motivato di essere alla Samp, il prima possibile entrerà in forma e ci darà una mano".

Commentando il suo ottimo momento di forma (4 gol in due partite , ndr), Eder spiega: "Questi gol non vogliono dire nulla. L'anno scorso ho giocato bene ma ho fatto la prima rete alla decima giornata, io cerco di dare il massimo in ogni partita".

BERTOLACCI: GIUSTO NON CONVOCARE CHI NON GIOCA "Sono d'accordo con Conte, chi non gioca non può venire in Nazionale. Purtroppo giocare con continuità non è facile, ci sono tanti stranieri". Queste le parole a Coverciano del centrocampista azzurro Andrea Bertolacci, commentando le parole del ct italiano che aveva annunciato in futuro l'esclusione di coloro che non trovano spazio nelle rispettive squadre. La mezzala milanista è carica in vista del doppio impegno con Malta e Bulgaria: "Siamo consapevoli che vincendo queste due partite siamo qualificati. Dobbiamo giocare con questo obiettivo in mente e fare sei punti per affrontare poi le altre partite con un'altra mentalità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata