Nazionale, Conte e Marotta contro Prandelli: Convocazione Chiellini? Poca comunicazione

Torino, 3 mar. (LaPresse) - La Juventus non ha gradito la convocazione di Giorgio Chiellini da parte del ct della Nazionale Cesare Prandelli per l'amichevole di mercoledì contro la Spagna, a Madrid. "Non gioca da tre settimane, mi aspettavo almeno una telefonata dal ct per sapere come sta", ha attaccato Antonio Conte in conferenza stampa dopo la partita contro il Milan. L'ho trovato poco garbato - ha aggiunto il tecnico bianconero - e poco educato questo tipo di comportamento. Il ct ha chiesto sempre grande collaborazione e noi l'abbiamo sempre data. Noi abbiamo sempre dato tanti giocatori alla Nazionale e non lo trovo giusto".

Si dice "meravigliato" per la convocazione di Chiellini anche il dg della Juventus Beppe Marotta, che ai microfoni di Sky ha spiegato: "Un caso no. Evidentemente un po' di comunicazione maggiore è necessaria in questi casi. Chiellini è fuori per infortunio da tre settimane, ha sempre fatto allenamenti differenziati e quindi non ha ancora lavorato in gruppo, non ha ancora fatto partitelle tanto per intenderci. E quindi intendevamo e pensavamo che durante questa settimana potesse riallinearsi col gruppo. Questa convocazione ci pare strana, però non vogliamo fare polemica, vorremmo magari comunicare un po' di più".

"Non voglio creare un problema o creare polemica. Non voglio intervenire o analizzare questa situazione. Dico che una maggiore comunicazione poteva evidenziare che esistono dei problemi oggettivi in questa convocazione. Poi il ct è liberissima di farla - chiosa Marotta - semplicemente rimarco questa cosa. Non è polemica, tutti vogliamo il bene della Nazionale e quindi anche Juventus è a disposizione coi propri giocatori. In questo caso siamo rimasti un po' meravigliati, niente di più".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata