Napoli, Mazzarri: Mi aspettavo tiro al massacro dopo primo ko

Napoli , 23 set. (LaPresse) - "Mi aspettavo che alla prima sconfitta ci sarebbe stato un tiro al massacro". Così Walter Mazzarri in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro la Fiorentina. "La cosa per me offensiva nei miei confronti è che si pensa che io faccio come i tifosi, tiro su un foglietto e faccio la formazione. Le mie scelte sono sempre ponderate e analizzo sempre le prestazioni. Io scelto per ogni partita la migliore formazione tenendo conto di tutta una serie di fattori", ha aggiunto il tecnico azzurro.

"Noi abbiamo domani la Fiorentina, poi il Villareal e poi l'Inter. Se si fosse fatto male qualcuno a Verona, con chi giocavo domani? Io non lascio nulla al caso, ma il calcio non è scienza esatta e una deviazione sbagliata ti può anche costare una partita", ha concluso.

"Lo scudetto? Noi non ci accontentiamo mai e puntiamo sempre a fare qualcosa di straordinario", ha aggiunto Mazzarri. Il tecnico del Napoli diffida degli avversari: "La Fiorentina è una squadra molto forte, sono partiti alla grande e sarà una partita terribile". "I giocatori nelle ultime tre partite hanno dato più del massimo ed era inevitabile che prima o poi dovessimo pagare qualcosa", ha concluso.

amr

231425 Set 2011

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata