Napoli, Benitez: Milan ha qualità, Higuain deve essere la nostra bandiera

Napoli, 13 dic. (LaPresse) - "Lo scorso anno a San Siro contro il Milan abbiamo fatto una grande partita, al posto di Maggio valutiamo Mesto ed Henrique". Lo ha detto Rafa Benitez, allenatore del Napoli, parlando ai microfoni di Radio Kiss Kiss alla vigilia della trasferta in casa dei rossoneri. "In classifica non dobbiamo guardare gli altri ma solo noi stessi perché conosciamo il nostro valore. Quando il Napoli fa l'impresa sembra normale, quando non vince ci sono critiche", ha aggiunto il tecnico azzurro. Parlando ancora del Milan, Benitez ha dichiarato: "Il Milan ha tanta qualità nei tre reparti, i singoli possono darci problemi". Di fronte si troverà quel Fernando Torres che lui conosce bene: "Torres è un giocatore di massimo livello, con me a Liverpool e al Chelsea ha segnato tanto e si riprenderà".

Sempre in tema di attaccanti, Benitez ha parlato poi di Gonzalo Higuain: "Deve capire che deve essere la bandiera della squadra perché ha la capacità per esserlo". In Europa League è andato ancora un gol Zapata: "Duvan sta crescendo, è una possibilità in più per noi e un'alternativa per un attacco diverso". La partita di domani è importante, ma il pensiero di molti è già rivolto alla finale di Supercoppa: "Sappiamo che i cartellini gialli sono pericolosi per la Supercoppa ma abbiamo 2 partite e i giocatori non devono pensarci".

Di fronte Benitez avrà Inzaghi, neo allenatore ma anche avversario nelle notti di Champions ai tempi di Liverpool-Milan: "Pippo è stato un grande calciatore e adesso è un allenatore emergente e bravo. A me piacciono le sfide, ma soprattutto penso alla mia squadra e cerco di dare la chiave giusta ai ragazzi in campo. Per me l'idea è sempre vincere ogni partita e per questo lavoriamo". Il Milan potrebbe giocare con il cosiddetto 'falso nueve' alla spagnola: "Il Milan ha qualità, gamba e una rosa di livello buono. Al di là del modulo o dello schema credo possano essere i singoli a fare la differenza". Napoli primo nel girone di Europa League, un obiettivo raggiunto: "La squadra giovedì ha giocato una buona partita, poteva andare anche meglio sotto il profilo dei gol e sono soddisfatto anche se con l'idea che si può fare meglio. Possiamo fare bene in Europa, ma adesso pensiamo al campionato". Ma dove può arrivare il Napoli in campionato? "Dobbiamo pensare a noi e non guardarci attorno. Io dico che se giochiamo al massimo secondo le nostre potenzialità, possiamo arrivare terzi ma anche più su. Dipende molto da come ci esprimiamo. Se facciamo bene ciò che sappiamo fare in campo allora possiamo puntare in alto. Credo molto in questa squadra e sono certo che miglioreremo in classifica", ha concluso Benitez.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata