Mourinho: No al PSG, Real Madrid deve puntare alla Champions

Madrid (Spagna), 23 gen. (LaPresse) - "Impossibile pensare di poter vincere la Liga, c'è troppa differenza di punti. Questo e' un campionato diverso rispetto a quelli precedenti e dobbiamo concentrarci su altri obiettivi, come la Coppa del Re e la Champions League". Così Jose' Mourinho in una intervista all'emittente francese 'RMC Sport', in cui lo Special One rompe un lungo silenzio mediatico. Il tecnico portoghese parla del suo Real, ma anche del suo futuro e delle troppe polemiche che lo riguardano. "Non dobbiamo vivere nulla come un'ossessione perchè altrimenti ci complichiamo la vita, dobbiamo lavorare con tranquillità e cercare di mettere in campo il massimo del nostro potenziale", spiega Mourinho a proposito del difficile momento che sta affrontando la squadra madrilena.

Mourinho respinge poi tutte le voci e le polemiche di queste settimane. "Sono cose che non esistono. Ogni giorno vengono fuori polemiche che mi riguardano ma che non hanno motivo di nascere, io sono un allenatore, faccio il mio lavoro e poi valuto i risultati, aspettiamo la fine della stagione per fare un bilancio", aggiunge l'ex tecnico dell'Inter.

Parlando del suo futuro, Mourinho smentisce ancora una volta le voci di un suo possibile approdo al Paris Saint-Germain: "A Parigi hanno già un grande allenatore come Ancelotti - spiega Mourinho - un direttore sportivo che è un mio amico (Leonardo, ndr) e un presidente che conosco da molto tempo e che ha una grande passione per il calcio. I tifosi non mancano e hanno tutto per ottenere i successi che cercano e che meritano". Poi conclude: "Sono sicuro che questo progetto funzionerà, ma non con me, io non allenerò il Psg. Vinceranno con Ancelotti e Leonardo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata