Mourinho implacabile, Chelsea-Inter 2-0. Mazzarri: Cerco di dare un'impronta di gioco alla squadra

Indianapolis (Indiana, Usa), 2 ago. (LaPresse) - Mourinho non fa sconti all'Inter. Il Chelsea ha battuto 2-0 i nerazzurri nella Guinness International Champions Cup. Davanti ai 41.983 spettatori dello stadio 'Lucas Oil' di Indianapolis i Blues hanno segnato con Oscar al 14' con un tiro dal limite dell'area e con Hazard al 28' su calcio di rigore concesso per un contatto tra Pereira e Moses avvenuto fuori area. Nella ripresa l'Inter reagisce: al 3' viene annullato per fuorigioco un gol a Icardi, ma al 10' il Chelsea si rende ancora pericoloso con Lukaku che colpisce in pieno il palo. I tentativi di rimonta della squadra di Mazzarri vengono compromessi al 13' quando Campagnaro lascia in dieci i suoi per un fallo su Terry. Nella prossima sfida del torneo americano l'Inter se la vedrà con il Valencia.

Il tabellino di Chelsea-Inter 2-0, gara amichevole della Guinness International Champions Cup.

CHELSEA-INTER 2-0

RETI: pt 14' Oscar, 28' Hazard (r).

CHELSEA: Cech (46' Schwarzer); Ivanovic, Terry, Cahill (60' Luiz), A. Cole (73' Bertrand); Ramirez, Van Ginkel; Hazard (73' Torres), Oscar (46' Essien), Moses (46' Mata); Lukaku (60' Ba). A disp. Obi Mikel, Azpilicueta. All. José Mourinho.

INTER: Handanovic (76' Carrizo); Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus; Nagatomo, Guarin (76' Olsen), Cambiasso (68' Kuzmanovic), Alvarez (68' Belfodil), Pereira (68' Jonathan); Palacio (76' Capello); Icardi (60' Chivu). A disp. Castellazzi, Andreolli, Mbaye, Laxalt. All. Mazzarri.

NOTE: Espulso Campagnaro al 59'; Ammoniti Guarin, Ivanovic, Cambiasso, Ba.

ARBITRO: Ismail Elfath.

"Sto cercando di dare un'impronta di gioco, rispetto ad Amburgo questa sera abbiamo fatto noi la gara ma non siamo stati molto fortunati e dovevamo essere più decisi nel concedere loro meno spazi in contropiede". Walter Mazzarri ai microfoni di Inter Channel ha analizzato la partita persa dalla sua squadra per 2-0 con il Chelsea nella Guinness International Champions Cup. "Considerando però la forza dell'avversario sono comunque contento, e i risultati in questa fase della stagione non contano nulla - ha sottolineato l'ex tecnico del Napoli - Perdere come principio personale non va mai bene, ma in questo momento è ancora accettabile". "Siamo partiti molto bene, non siamo riusciti a sbloccare la partita con quella giocata di Guarin e al primo contropiede siamo stati puniti - ha ammesso Mazzarri - La squadra ha tenuto bene il campo e nonostante il risultato sono soddisfatto della prova. Anche nel secondo tempo fino a che siamo stati 11 contro 11 abbiamo tenuto bene e anche con i cambi siamo riusciti a non prendere gol. Mourinho? E' stato bello rivederci, su questo argomento ci siamo rimasti un minuto e mezzo e poi è stato un bel dialogo tra due persone che si stimano, almeno da parte mia. E' stato davvero piacevole". L'Inter è rimasta in partia almeno fino all'espulsione di Campagnaro nel secondo tempo. "Per coprire tutto il campo ci siamo messi col 4-4-1, abbiamo coperto il campo in modo da non concedere spazi - ha evidenziato il tecnico dell'Inter - Credo sia andata molto bene anche se con un uomo in meno è difficile avere la forza di andare a fare gol. Oltretutto era previsto che 5-6 giocatori uscissero per dare spazio ad altri. Ho tratto note positive anche in inferiorità numerica".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata