Motori, la Ferrari lancia 'Italia Classica Ferrari Gran Tour'

Torino, 20 set. (LaPresse) - Da Maranello a Venezia percorrendo strade panoramiche tutte da guidare. Dal 21 al 25 settembre la Ferrari lancia "Italia Classica Ferrari Grand Tour".

All'evento sono ammesse tutte le Ferrari Granturismo, Sport e Prototipi costruite entro il 1970 o anche in anni successivi, purché identiche a un modello presentato al pubblico entro il 1970.

Tutte le macchine dovranno essere in possesso della Certificazione ufficiale Ferrari o della Richiesta di Certificazione, ottenibile presso la rete internazionale dei dealer Ferrari.

I modelli che potranno prendere parte alle kermesse sono 50, tra cui gli esemplari più ricchi di pedigree storico e sportivo. La selezione dei partecipanti prevedrà anche criteri geografici, con equilibrata presenza di collezionisti provenienti dai paesi di tutto il mondo.

Il primo appuntamento è previsto a Maranello da dove, dopo avere visitato i nuovi reparti dove nascono le Ferrari, le vetture viaggeranno per raggiungere la magica cornice di Venezia.

Nella città lagunare si svolgeranno quattro eventi, uno più affascinante dell'altro. il primo è la sfilata, a bordo di chiatte speciali, di tutte le Ferrari lungo il Canal Grande, Rialto, San Marco e i canali più affascinanti della laguna più famosa del mondo. Un'occasione davvero speciale dato che mai prima d'ora, nella secolare storia della città, i canali sono stati percorsi dalle automobili.

Il secondo momento è la rievocazione del Circuito del Lido, di fronte alla spiaggia più elegante delle città, sede di una delle più prestigiose gare tenutasi in Italia tra gli anni 20 e i '50, che ha visto partecipare Tazio Nuvolari e tanti altri famosi piloti. Con una coreografia che ricostruirà gli scenari di un tempo, le Ferrari storiche rievocheranno le emozioni di un Gran Premio d'eccezione.

Il terzo è il Concorso di Eleganza "Ferrari Classiche Gran Tour", abbinato al Circuito del Lido, e destinato a premiare i modelli più prestigiosi iscritti alla manifestazione, da parte di una giuria composta da importanti rappresentanti della cultura, dell'arte, del design, della moda e dello stile, cioè di quelle componenti della vita a cui i partecipanti guardano con incredibile interesse.

Il quarto ed ultimo appuntamento come suggello istituzionale dell'evento, è la visita, sabato 24 settembre, all'Accademia Militare di Modena, fiore all'occhiello delle Forze Armate Italiane, che ospiterà anche la cerimonia di commiato e premiazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata