MotoGp, Rossi replica a Lorenzo: Non è strategia, dico la verità

Sepang (Malesia), 24 ott. (LaPresse) - "E' normale che Marquez risponda, non me lo aspettavo da Lorenzo. La strategia parte dalla base di una cosa che non è vera ed è fatta a tavolino. Invece questa cosa è vera. Non è stata una strategia". Così Valentino Rossi ha commentato la polemica con il suo diretto rivale Lorenzo, dopo che il 'Dottore' ha accusato Marquez di averlo favorito a Phillip Island. Lo spagnolo della Yamaha ha replicato parlando di 'strategia per influenzare gli altri piloti'. "E' normale, ci si gioca il Mondiale, ci sono pochi punti", ha osservato Rossi ai microfoni di Sky Sport. "Jorge dice che non sente pressione, io un po' sì, beato lui".

Sulla sua prestazione nelle qualifiche, dove ha ottenuto il terzo tempo, il pilota di Tavullia ha analizzato: "E' stata una buonissima qualifica, abbiamo lavorato bene. Sono arrivato già abbastanza pronto, sapevo di poter spingere. Son stato veloce sin da inizio, abbiamo fatto una buona strategia". "Con la seconda gomma - ha proseguito - ero già sull'1'59 ma sapevo che avevo un pelo ancora da dare, la moto funzionava bene. Ci ho provato, sono riuscito a guidare un pelo più forte senza commettere errori ed abbassare il tempo quel tanto che è bastato per battere Lorenzo e rubargli la prima fila. Partire dalla prima fila è importante, questa volta è ancora più importante".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata