MotoGp, Rossi: essere competitivi da subito. Metterò un 58 per Sic

Torino, 21 dic. (LaPresse) - "Spero di tornare competitivo in Moto Gp. Abbiamo tante cose da provare e verificare sulla nuova Ducati - ha rivelato Valentino Rossi in una chat sul sito www.dainese.com - il nostro obiettivo è sempre quello di essere competitivi fin da subito, poi vediamo come andrà. Abbiamo lavorato tanto quest'anno, cercato di capire come migliorare la Desmo16, abbiamo tante idee da provare. Siamo molto curiosi, dal primo test di Sepang a fine gennaio avremo una moto abbastanza diversa". "Qual è il mio sogno? Vincere in MotoGp il decimo mondiale - ha ammesso il pilota della Ducati - Il momento più brutto è stato quando mi sono rotto la gamba al Mugello, quello più bello direi la prima vittoria con la Yamaha a Welkom all'esordio".

Sul suo futuro post MotoGp Valentino Rossi pare molto enigmatico, anche se è certo di vedersi in pista con la tuta addosso ancora per molto. "Mi vedo ancora con la tuta in giro in macchina o moto - ha confessato Rossi nel corso di una chat sul sito della Dainese - Il rally? Mi piace molto, ho questa grande passione perché Graziano (il padre di Rossi, ndr) mi portava sempre sulle piste da rally, magari quando lascerò la moto mi dedicherò a qualche rally più impegnativo", ha concluso Rossi. "La Superbike? Vedremo, bisognerà vedere fra qualche anno", ha aggiunto 'Il Dottore'.

Infine Rossi ha spiegato che: "Continuerò a usare il casco dedicato al Sic per i test invernali. Mi piace avere qualcosa del Sic quando vado in pista, poi penso che metterò il mio casco normale quando inizierà il mondiale in aprile. Comunque porterò sempre qualcosa del Sic sulla moto in pista, magari un 58 da qualche parte", ha concluso il pilota della Ducati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata