MotoGp, Jorge Lorenzo dice addio alla Yamaha: dal 2017 alla Ducati
Ufficiale il divorzio tra la casa giapponese e il pilota spagnolo

E' ufficiale il divorzio tra Jorge Lorenzo e Yamaha. Il pilota spagnolo, campione MotoGp in carica, correrà dalla prossima stagione per la Ducati.

La casa giapponese ha ufficializzato la separazione da Lorenzo e poco fa anche la scuderia di Borgo Panigale, alla quale lo spagnolo si legherà per il biennio 2017-2018, ha confermato l'arrivo del pilota. In un comunicato la Yamaha "annuncia che la sua partnership con Jorge Lorenzo sarà interrotta alla fine della stagione MotoGp 2016", si legge nel comunicato. "Dal momento che Lorenzo si è unito il Racing Team Yamaha Factory nel 2008, lui e Yamaha hanno interpretato otto fantastiche stagioni durante le quali hanno vinto tre campionati del Mondo MotoGp, nel 2010, nel 2012 e nel 2015 conquistando 41 vittorie e 99 podi in 141 gare disputate".

La Yamaha, si legge ancora, "è estremamente grata per il contributo di Jorge ai suoi successi sportivi e non vede l'ora di condividere i momenti più memorabili durante i restanti 15 Gp del 2016, la nona stagione insieme". La casa giapponese "desidera augurare a Lorenzo il meglio nelle sue esperienze future e ribadisce il pieno sostegno alla scuderia Movistar Yamaha per raggiungere il quarto titolo mondiale del suo numero 99". "Avendo già riconfermato Valentino Rossi la stagione 2017-18, Yamaha annuncerà a tempo debito il nome del secondo pilota", conclude il comunicato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata