MotoGp, Germania: Marquez suona la nona sinfonia, Rossi quarto davanti a Iannone

Sachsenring (Germania), 13 lug. (LaPresse) - Marc Marquez ha vinto il Gran Premio di Germania, nono appuntamento del Motomondiale classe MotoGp. Lo spagnolo della Honda, campione in carica e leader della classifica, ha preceduto al traguardo il connazionale e compagno di team Dani Pedrosa, giunto a 1.466 di ritardo. Molto più staccato, ma comunque sul podio, anche Jorge Lorenzo (+10.317), su Yamaha, a completare la tripletta tutta spagnola. Quarto posto per l'altra Yamaha di Valentino Rossi (+ 19.194), davanti alla Ducati di Andrea Iannone. Per Marquez si tratta del nono successo in altrettante gare.

Alle spalle dell'abruzzese, al miglior piazzamento in carriera in classe regina, i fratelli Espargaro su Yamaha, con Alexis sesto davanti a Pol. Ottava posizione per Andrea Dovizioso (Ducati), completano la top ten lo spagnolo Bautista (Honda) e il britannico Crutchlow (Ducati). Sul circuito del Sachsenring, ultima tappa prima della sosta, Marquez e la Honda hanno manifestato ancora una volta la loro superiorità. Solo Pedrosa è riuscito a tenere testa al connazionale, senza riuscire ad insidiarne il trono. Marquez anche più forte del meteo: prima della partenza, la pioggia caduta durante l'allineamento spinge la maggior parte dei piloti al cambio gomme e a partire quindi dalla pit lane. Stefan Bradl, che rischia le slick, resta in griglia e può inizialmente approfittarne. Al via, il pilota di casa passa subito in testa: dietro, però, parte subito il prevedibile attacco di Marquez e degli altri big.

Il campione in carica completa la sua rimonta al sesto giro, quando sorpassa il tedesco. Bradl deve anche subire l'aggancio dell'altra Honda, quella di Pedrosa. Sulle tracce del duo di testa, il duo Yamaha Lorenzo-Rossi: dopo dieci giri, lo spagnolo è terzo e precede il 'Dottore'. Intanto, un grandissimo Iannone agguanta il quinto posto, sempre alle spese del tedesco, e non lo abbandonerà più fino al traguardo. I 'temi' della gara si delineano: le due Honda ormai staccatissime e in lotta per il primo posto, anche se Marquez sembra onestamente irraggiungibile per Pedrosa e le due Yamaha per il terzo. Ma le posizioni non cambiano più. E Bradl deve accontentarsi, malinconicamente, del 16° posto, per il dispiacere del pubblico amico. Grazie all'ennesimo trionfo, Marquez sale a 225 punti davanti a Pedrosa (148) e Rossi, terzo a 141. Il Motomondiale torna il 10 agosto, con il Gran Premio di Indianapolis.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata