MotoGp, Bradl in pole a Laguna Seca. Marquez beffato, Rossi quarto

Laguna Seca (Usa), 20 lug. (LaPresse) - Stephan Bradl ha ottenuto la pole position nel Gran Premio degli Stati Uniti, valido per il Mondiale della MotoGp. Il pilota tedesco della Honda LCR, con il tempo di 1'21"176 ha beffato di appena 17 millesimi lo spagnolo Marc Marquez su Honda Repsol.

Prima fila completata dalla Honda del Team Gresini di Alvaro Bautista a 0.197 secondi. Solo quarto tempo per Valentino Rossi su Yamaha, a 0.242 da Bradl. Alle spalle del Dottore l'altra Yamaha di Cal Crutchlow, seguito dai convalescenti Jorge Lorenzo sempre su Yamaha e Dani Pedrosa su Honda. Lorenzo è staccato di quasi tre decimi da Bradl, Pedrosa di mezzo secondo. Ottavo posto per Andrea Dovizioso su Ducati a otto decimi e mezzo dalla pole.

ROSSI - "Sono abbastanza contento della mia posizione in griglia, perché ho fatto un buon giro. Purtroppo ho perso la prima fila, ma sono quarto e non mi trovo così lontano. Abbiamo lavorato molto sulla moto, soprattutto dopo alcuni giri quando la gomma comincia a scivolare. Abbiamo fatto alcuni miglioramenti, ma non basta. Sono abbastanza preoccupato perché dobbiamo trovare un modo domani per essere un po' più forti e più veloci, soprattutto dopo alcuni giri". Questo il commento di Valentino Rossi dopo il quarto posto ottenuto nelle qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti, sul circuito di Laguna Seca. "Dobbiamo lavorare per migliorare - ha aggiunto il pilota della Yamaha - abbiamo delle cose da fare, ma partire tra i primi quattro è ottimo perché partire davanti è importante qui".

BRADL - "E' stato senza dubbio uno dei migliori giri che abbia mai fatto. Sapevo di avere una buona occasione e allo stesso tempo sapevo che non sarebbe stato per nulla semplice, ma siamo riusciti a fare un altro step e a migliorare già a partire dalle qualifiche". Stefan Bradl conquistando la pole position nel Gran Premio degli Stati Uniti ha realizzato due nuovi record: Bradl è infatti il primo pilota tedesco a conquistare la pole in un Gran Premio della classe MotoGp ed è il primo a farlo con una moto satellite sul circuito di Laguna Seca. "Avevo pista libera con il secondo treno di gomme e ci ho provato - ha proseguito il pilota della LCR Honda - Credo di aver fatto soprattutto un ultimo settore velocissimo e domani sappiamo di avere ritmo. Sarà un po' diverso partire davanti a tutti, ma daremo il massimo come sempre".

MARQUEZ - "Sono soddisfatto perché il ritmo è ottimo e in gara domani sono convinto che possiamo davvero un gran risultato". Marc Marquez si deve accontentare del terzo posto nelle qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti, sul circuito di Laguna Seca. Una caduta durante le prove ufficiali non gli ha consentito di lottare per la pole con Stefan Bradl. "Forse avrei potuto essere anche più veloce, ma ho spinto un po' troppo perdendo l'anteriore all'altezza della curva 8 - racconta l'attuale leader del mondiale MotoGp - Col primo treno di gomme ho spinto forte, ma non ero al limite. Con il secondo treno ho spinto, ma fosse era troppo presto. Al primo giro sentivo già un buon grip, ci ho provato, ma sono entrato troppo veloce in quella curva".

LORENZO - "E' una pista molto difficile, faccio fatica sulla spalla. E' una gara lunga con 32 giri, magari con qualche antidolorifico posso andare meglio che ad Assen". Nonostante la sesta posizione in griglia di partenza Jorge Lorenzo è ottimista in vista del Gran Premio degli Stati Uniti sul tracciato di Laguna Seca. "Mi sentivo fisicamente meglio in qualifica rispetto alle ultime libere, così ho spinto molto e fatto alcuni buoni giri - ha evidenziato il pilota della Yamaha - Forse potevo essere di uno o due decimi più veloce con un giro perfetto ed essere in prima fila, ma la posizione è ok. Quando ho visto i miei tempi sul giro speravo di rimanere terzo o quarto, ma gli altri piloti hanno migliorato i loro tempi sul giro rispetto alle prove libere. Sono vicini, se potessi migliorare un decimo avrei potuto essere in prima fila, e con due decimi potevo essere in pole. La cosa importante è non aver avuto incidenti, forse domani andrà ancora meglio", ha concluso il campione del mondo in carica.

DOVIZIOSO - "E' stato un weekend un po' strano perché siamo stati più veloci delle ultime volte ed anche più vicini agli altri, ma se andiamo a vedere il passo dei piloti che ho davanti sono abbastanza lontano e quindi non sarà facile domani guadagnare qualche posizione". Andrea Dovizioso è consapevole che la gara di Laguna Seca per il Gran Premio degli Stati Uniti sarà complessa per la sua Ducati. Il centauro italiano partirà dall'ottavo posto in griglia. "Comunque l'unica cosa da fare adesso è di concentrarsi sul ritmo e cercare di essere costanti, che è la cosa più importante in gara - ha proseguito Dovizioso - L'obiettivo è riuscire a fare tutta la gara girando sotto l'1'23'', che è un buon passo per noi. Domani sarà un'altra giornata difficile ma come sempre ci proveremo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata