Moratti: Stima in Ranieri, ma dobbiamo far bene con Chievo e Marsiglia

Milano , 8 mar. (LaPresse) - "Contro Chievo e Marsiglia non dobbiamo fallire. Domani dobbiamo dimostrare quanto fatto vedere negli ultimi 30 minuti contro il Catania, in Champions invece c'è poco da fare: bisogna far bene". Così il presidente dell'Inter Massimo Moratti ai microfoni di Sky Sport alla vigilia del match di campionato contro il Chievo. Moratti difende l'operato di Ranieri e smentisce tutte le voci su contatti con altri tecnici: "Certamente non è facile leggere ogni giorno di un nuovo allenatore, quando in realtà non c'è alcun tipo di contatto. Per il momento ha tutta la mia fiducia e speriamo di superare insieme questa situazione". Il presidente nerazzurro non si dice sorpreso neanche delle contestazioni dei tifosi nelle ultime uscite a San Siro. "Io trovo che sia abbastanza normale, anche io da tifoso non sono contento e si vuole capire cosa succede. Quello che voglio chiarire è che non è che io sia indifferente o assente. Stiamo lavorando per risolvere questi problemi e affinchè ci sia un progetto per il futuro". In conclusione, Moratti torna sulle dichiarazioni di Ronaldo che ha raccontato in una intervista come aveva chiesto la cacciata di Cuper e invece fu mandato via lui. "Non andò proprio così, ma gli voglio troppo bene per smentirtlo. Certamente non mi vedo nella parte del cattivo come mi dipinge lui".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata