Moratti: Cambiamo modulo. Gasp: Ci sono possibilità

Milano, 13 set. (LaPresse) - Dopo la sconfitta di Palermo il presidente dell'Inter, Massimo Moratti, ha commentato le scelte del tecnico Gian Piero Gasperini: "Se è giunto il momento che si debba cambiare il modulo tattico? E' un qualcosa che spetta al tecnico, anche se penso che si debba cambiare", ha spiegato il patron nerazzurro.

Il patron nerazzurro ha parlato anche della sconfitta di Palermo: "Ci siamo rimasti male tutti - ha spiegato - penso per primo l'allenatore, quindi credo che sia lui stesso per primo, senza bisogno di nessuna spinta, a cercare i rimedi necessari, se non altro al momento per rimettere la squadra in condizione di aver fiducia", ha aggiunto Moratti.

Nella conferenza stampa di presentazione della gara di Champions League contro il Trabzonspor è arrivata l'apertura del tecnico: "Ci sono delle possibilità, dipende anche da come gioca l'avversario - ha detto - Mi sembra comunque una cosa riduttiva parlare di linea a 4 o linea a 3, lo ripeto".

Gasperini ha invitato tutti a diffidare dei turchi: "Il Trabzonspor - ha spiegato - è una buona squadra, l'abbiamo visto anche nelle ultime partite che hanno disputato e che abbiamo seguito. E poi in Champions League tutte le gare sono difficili".

L'allenatore nerazzurro è tornato anche sulla sconfitta di Palermo: " La cosa peggiore è che ci siamo esposti troppo al contropiede avversario, la mancanza di equilibrio: ci dobbiamo lavorare. Ci sono comunque state anche delle cose positive, non dimentichiamocele", ha spiegato Gasperini.

Infine una battuta su Fiorello, noto tifoso nerazzurro, e la sua imitazione: "Purtroppo non l'ho vista - ha spiegato - ma spero al più presto di dare delle soddisfazioni a Fiorello, che è un nostro grande tifoso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata