Moratti: Calciopoli? Sentenza dà idea delle difficoltà dell'Inter in quegli anni

Milano, 18 mar. (LaPresse) - Sentenza Calciopoli? Definitivamente acclarata la colpevolezza delle persone che hanno creato quella situazione, quel mondo, quell'organizzazione e dato che è un qualcosa che secondo me è entrata nella storia dell'Inter mentre operavano, non dopo, dà l'idea delle difficoltà che l'Inter ha trovato in quegli anni e quindi finalmente di aver chiarito i dubbi chiarissimi che tutti avevamo a quel tempo e che adesso si sono risolti con la verità". Il presidente onorario dell'Inter Massimo Moratti ai microfoni di Inter Channel a margine del premio Internazionale 'Una vita per il calcio' ha commentato le motivazioni della sentenza su Calciopoli. "Credo che per gli interisti sia qualcosa di decisamente importante che ormai fa parte del passato ma che fa parte della storia, del carattere, delle motivazioni per cui uno è interista ed è bene che di questo l'Inter ne faccia tesoro", ha aggiunto l'ex patron nerazzurro.

Passando al calcio 'giocato', Moratti ha ammesso che "trovo molto bravo Rolando che per conto mio sta giocando molto bene, a parte i soliti del Triplete che io trovo sempre miracolosi e molto bravi". Una menzione anche per Mateo Kovacic. "Dei nuovi rimango impressionato anche da Kovacic che per me domenica ha fatto molto bene e sono convinto che Icardi stesso farà molto bene in futuro - ha concluso - Mi impressionano tutti, ma soprattutto l'impressione viene dai risultati, quindi immagino e spero che li portino a casa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata